Il Città di Messina ospita il lanciatissimo Due Torri. Cucè allunga la lista degli indisponibili

L'ingresso in campo del Città di Messina, al secondo impegno casalingo consecutivo
L'ingresso in campo del Città di Messina, al secondo impegno casalingo consecutivo

L’ingresso in campo del Città di Messina, al secondo impegno casalingo consecutivo

La consueta seduta di rifinitura, sostenuta al “Celeste”, ha chiuso il programma di allenamento settimanale del Città di Messina, chiamato domenica pomeriggio a confrontarsi in casa con il lanciatissimo Due Torri, che nelle ultime sette giornate ha perso punti soltanto a Battipaglia. Posta in palio altissima quella che le due formazioni messinesi si contenderanno nel corso di un derby che sa già di scontro diretto: nelle prossime settimane entrambe dovranno infatti misurarsi con le prime delle graduatoria e mettere adesso del fieno in cascina potrebbe rivelarsi provvidenziale. Manfrè e compagni sono chiamati ad una prova d’orgoglio per porre fine al periodo negativo, coinciso con tre sconfitte ed un pareggio nelle ultime quattro gare disputate. Con la concentrazione altissima e una grande voglia di riscatto, il gruppo ha lavorato sodo per farsi trovare pronto all’importante appuntamento.

Una mischia nell'area della Nuova Gioiese (foto Omar Menolascina)

Una mischia nell’area della Nuova Gioiese (foto Omar Menolascina)

Gaetano Di Maria deve fare i conti in questa occasione con tre defezioni sicure: non ci saranno infatti Francesco Munafò e Modou Seck, entrambi costretti a scontare un turno di squalifica, e Giuseppe Cucè, bloccato da un violento virus influenzale. In settimana Di Maria ha cercato di lavorare principalmente dal punto di vista caratteriale, dal momento che contro la Gioiese la squadra è sembrata smarrirsi di fronte alle prime difficoltà. Ha pesato comunque oltremodo anche il rosso rifilato a Munafò dopo appena mezzora: una decisione apparsa prematura e che ha aggravato gli sbandamenti di un gruppo giovane ed inesperto, che non sta riuscendo a replicare le ottime prove delle prime giornate.

L'attaccante del Città di Messina Vincenzo Manfrè prova a farsi spazio. Di Maria si affiderà principalmente ai suoi numeri

L’attaccante del Città di Messina Vincenzo Manfrè prova a farsi spazio. Di Maria si affiderà principalmente ai suoi numeri

Giovedì consueta partitella in famiglia sul sintetico del “Garden Sport” di Mili Marina. Il test a ranghi misti, disputato su due tempi da 35 minuti ciascuno, si è chiuso con il punteggio di 1-0 in favore della squadra in maglia blu: a decidere la partitella il gran destro dalla distanza del capitano Mirco Camarda, a segno nella prima frazione di gioco. Nella ripresa da segnalare un palo colpito ed un rigore fallito dall’attaccante Giovanni Pino. Le due squadre si ritrovano ad un anno e otto mesi dall’ultima sfida. Era l’11 marzo 2012 e si giocava in Eccellenza: il Città di Messina si impose per 2-0 al “Celeste” grazie ai gol di Pirrotta ed Assenzio.

Domenica calcio d’inizio alle ore 14.30. Dirigerà l’incontro Lorenzo Maggioni della sezione di Lecco; assistenti Giuseppe Caico di Agrigento e Mirko Cino di Enna. Direttore di gara esperto, dal momento che già da quattro anni dirige match di serie D. Tagliandi in vendita alla biglietteria del “Celeste” a partire dalle 13.30.

Al termine della rifinitura Di Maria ha diramato la lista dei convocati. Di seguito l’elenco completoPortieri: Ivan Mannino, Vincenzo Fazzino. Difensori: Michele Brancato, Moreno Busà, Giovanni Cammaroto, Alberto Cappello, Alessandro Fragapane, Giuseppe Nastasi, Salvatore Trovato. Centrocampisti: Alessandro Bonamonte, Damiano Buscema, Mirco Camarda, Giuseppe Costa, Samuel Portovenero. Attaccanti: Cosimo Bruno, Alberto Calogero, Christian D’Angelo, Vincenzo Manfrè, Giovanni Pino, Maurizio Vella.

Commenta su Facebook

commenti