Il Camaro vince ad Acireale e centra la qualificazione ai quarti di Coppa

Camaro vittorioso con il Real AciCamaro vittorioso con il Real Aci

La squadra di Ciccio Romeo, dopo il 3-0 dell’andata, si impone sul Real Aci anche in trasferta. Padroni di casa in vantaggio con Spartà, Alessandro Bonamonte firma il pari, di Mangano la rete del sorpasso. 1-2 il finale.

Un undici titolare del Camaro

Un undici titolare del Camaro

La Cronaca. Diverse assenze nel Camaro che affronta in trasferta il Real Aci nel ritorno degli ottavi di finale di Coppa Italia. Indisponibili Mondello, Porcino, Lauro, De Maria e lo squalificato Durante. Si riparte dal 3-0 dell’andata. Neroverdi in campo con il 4-3-3: in porta La Fauci, in difesa Cappello, Marchese, Puzone e Comandè, a centrocampo Antonio Bonamonte, Alessandro Bonamonte e Keita, in attacco Scarantino, Mangano e La Rocca. In panchina ci sono anche Fiorito e Bonaccorso, reduci entrambi da infortuni che li hanno tenuti a lungo lontano dal rettangolo di gioco.

L’avvio di partita sorride ai padroni di casa, in vantaggio dopo appena due minuti con Belluso, che entra in area da sinistra, sfrutta uno scivolone di Cappello e batte La Fauci con un preciso diagonale. Il Camaro però non si scompone e reagisce immediatamente. Già al 3′ La Rocca ci prova da posizione defilata ma calcia sull’esterno della rete. Al 4′ Scarantino va al cross da destra e trova Mangano, girata da centro area bloccata dal portiere Leotta. Al 9′ è ancora La Rocca, lanciato da Antonio Bonamonte, a sfuggire alla difesa avversaria e ad anticipare di testa il portiere in uscita, la sfera sfila però sul fondo.

Il tecnico del Camaro Ciccio Romeo

Il tecnico del Camaro Ciccio Romeo

Il pari è nell’aria e si materializza all’11’: Alessandro Bonamonte si incarica di una punizione nei pressi del vertice sinistro dell’area di rigore, il suo destro è secco e preciso e Leotta non può nulla. Il Real Aci torna a farsi vedere tra il 14′ e il 16′: in entrambi i casi ci prova Belluso, che prima su punizione trova pronto La Fauci e poi calcia a lato dopo una buona azione personale. Al 19′ viene ammonito Marchese: il difensore era diffidato e sarà, dunque, costretto a saltare il prossimo match di Coppa. Al 23′ Mangano offre un buon pallone a Scarantino, che si inserisce bene da destra ma arriva con un istante di ritardo e riesce solo a sfiorare la sfera sotto porta. Dall’altro lato è bravo La Fauci al 26′ quando chiude in uscita lo specchio a Cutuli. Il portiere ospite è attento anche al 34′ sul tentativo dalla lunga distanza di Giuffrida. Chiusura di tempo di marca Camaro e grande occasione per Keita al 42′: il centrocampista senegalese riceve in area da Scarantino, si libera bene di un avversario e calcia mandando la sfera di poco a lato. Al 45′ ecco l’1-2: Alessandro Bonamonte recupera un pallone sulla propria trequarti e lancia subito Mangano, che scatta poco prima del centrocampo, si invola verso la porta di Leotta e lo batte con freddezza. Si va al riposo con il Camaro in vantaggio.

L'esterno difensivo del Camaro Alberto  Cappello

L’esterno difensivo del Camaro Alberto Cappello

Nella ripresa subito dentro Bonaccorso per Marchese. All’8′ bella azione degli ospiti: cross di Scarantino, tocco di Mangano per Keita, assist immediato per La Rocca che calcia da posizione favorevole ma manda alto. Al 15′ attimi di paura quanto l’attaccante di casa Belluso cade male nel tentativo di tenere in campo un pallone che scivolava sul fondo, sbatte la testa e resta a terra: immediato l’intervento dei sanitari, con il calciatore che abbandona il campo in ambulanza ma cosciente. In questa occasione il gioco resta a lungo fermo e, quando riprende, le due squadre affondano poco e si limitano principalmente alla gestione del pallone. Tra le poche azioni degne di nota il tiro alla mezzora di Costanzo che manda il pallone sull’esterno della rete. Il tecnico del Camaro Romeo dà spazio anche ai giovani Ruben Colucci, all’esordio assoluto in prima squadra, e Kevin Venuti, in campo rispettivamente per Scarantino e La Rocca. Dopo 5′ di recupero l’arbitro decreta la fine dell’incontro. Il Camaro vince anche ad Acireale e si qualifica ai quarti di finale di Coppa Italia. Sabato 28 novembre nuovo impegno di campionato sul campo del Città di Mistretta.

Puzone

Il difensore Puzone in azione nel derby con il Città di Messina

Il tabellino. Real Aci-Camaro 1-2
Marcatori: 2′ pt Spartà (R), 11′ pt Al. Bonamonte (C), 45′ pt Mangano (C)
Real Aci: Leotta, Mauro, Flori, Giuffrida, D’Amore, Tola, Spartà (1′ st La Motta), Pidatella, Costanzo, Belluso (19′ st Urso), E. Cutuli (27′ st Lucchesi). In panchina: R. Cutuli, Licciardello, Benedettino, Lombardo. Allenatori: Alfonso Benedettino – Orazio Verti.
Camaro: La Fauci, Cappello, Comandè, An. Bonamonte, Puzone, Marchese (1′ st Bonaccorso), Scarantino (37′ st Colucci), Keita, Mangano, Al. Bonamonte, La Rocca (45′ st Venuti). In panchina: Fiorito, Russo, Cutè, Fugazzotto. Allenatore: Ciccio Romeo
Arbitro: Federico Severino della sezione di Catania. Assistenti: Gianluca Viglianesi e Michele Raspanti della sezione di Catania.
Note Ammoniti: 19′ pt Marchese (C), 24′ pt Tola (RA), 42′ st Pidatella (RA). Recupero: 2′ pt, 5′ st.

Commenta su Facebook

commenti