Il 2018 dell’Athlon tra serie C e vivaio. Alibrando: “I giovani sono il nostro futuro”

Athlon Serie CL'Athlon Pace del Mela di Serie C

Il 2018 sarà ricordato in casa Athlon Pace del Mela come l’anno del debutto in serie C. Una vetrina, quella del massimo campionato regionale di pallavolo, mai raggiunta in precedenza e che i ragazzi cari al presidente Giovanni Alibrando stanno affrontando con un duplice obiettivo nel cassetto: salvezza sul campo e proseguimento del percorso di maturazione degli atleti cresciuti nel proprio settore giovanile mediante il confronto sul palcoscenico della serie C.

Positivo il cammino condotto nel corso delle prime otto giornate dalla formazione guidata in panchina da mister Giovanni La Malfa: con il colpo esterno in chiusura d’anno con la Medtrade Palermo, l’Athlon occupa il centro-classifica (sesto posto), 12 punti in carniere con un bilancio in parità tra vittorie e sconfitte (quattro ad entrambe le voci) ma soprattutto margini di crescita da scoprire nel 2019. La sosta per le festività è il momento ideale per raccogliere le impressioni del presidente Giovanni Alibrando.

Athlon 1 Divisione maschiiile

La Prima Divisione maschile dell’Athlon Pace del Mela

Nel valutare i primi mesi di questa stagione agonistica – ci racconta – devo tenere in considerazione molteplici fattori non tutti dipendenti dai risultati ottenuti sul campo da gioco. L’avvio di campionato è stato laborioso perché per poter disporre della nuova struttura di via Di Vittorio si è reso necessario attrezzarla e provvedere al rilascio di tutte le autorizzazioni; anche se gli uffici preposti hanno svolto tutto con la massima solerzia, i tempi tecnici imprescindibili ci hanno visto entrare nell’impianto solo qualche giorno prima dell’inizio del campionato”.

Athlon Pace del Mela

Under 18 e Seconda Divisione femminile dell’Athlon Pace del Mela

Dopo il salto di categoria dalla D alla C è stato necessario rinforzare la squadra. Alibrando ci spiega come si è arrivati alla definizione dell’attuale organico: “Siamo partiti dalla conferma di alcuni punti saldi, come l’allenatore La Malfa e il capitano Sciotto e i giovani Crisafulli, Cattafi Pirrone, cresciuti nelle nostre giovanili, ai quali abbiamo voluto dare l’opportunità di cimentarsi in un campionato più competitivo. Con LoPresti e Alessandro Filoramo impegnati fuori provincia per motivi di studio e di lavoro, ci siamo trovati a dovere intervenire per coprire il buco creatosi in cabina di regia. Ci siamo mossi con pazienza trovando la piena disponibilità di due palleggiatori di esperienza come Rucci e Trio, quest’ultimo già nostro allenatore nel settore giovanile femminile. Altri nuovi arrivi sono Mazzeo, Ndoka, Limberger, i giovani Andrea e Marco Grasso, Alibrando e Daniele Sottile, che sta ricoprendo anche il ruolo di allenatore della 1^ divisione e dell’U18 maschile. A completare il roster elementi di esperienza come Costa, Leone ed Emanuele Filoramo. Il sesto posto in classifica prima della pausa natalizia – continua –, come esordienti in C, non è male, anche se in alcune partite avremmo potuto ottenere risultati migliori. Naturalmente punto sulla crescita della squadra sia tecnicamente che nella fluidità del gioco e nella continuità di rendimento”.

Il gruppo dell’Athlon Under 14 16 femminile

Ma non vi è soltanto la prima squadra al centro dell’attività condotta dal sodalizio pacese, che ha sempre prestato grande attenzione al vivaio. Come sottolinea con orgoglio lo stesso massimo dirigente. “Il nostro punto di forza continuano ad essere i giovani – prosegue – abbiamo da sempre puntato sullo sviluppo di un florido vivaio. Tra settore maschile e femminile quest’anno disputiamo 9 campionati giovanili. Abbiamo ragazze e ragazzi promettenti seguiti dai tecnici Daniela Artuso, Monica Klinec, Nino Cernuto e i già citati Sottile e Trio. Quest’ultimo sta ottenendo ottimi risultati con la sua Under 14 femminile che viaggia a punteggio pieno avendo vinto finora tutti gli incontri disputati. Alcuni campionati inizieranno a gennaio ed è prematuro fare valutazioni. Dal punto di vista organizzativo e dirigenziale, oltre al nostro direttore sportivo Nino Pirrone si è unito al gruppo Marco Testuzza che sta portando nuove energie in un’annata particolarmente impegnativa”.

Commenta su Facebook

commenti