Igea Virtus, preziosa affermazione ad Aversa. Squadra al terzo posto

Lescano del'Igea in gol contro la Sarnese

L’Igea Virtus batte l’Aversa Normanna con il risultato di 1-2 ritornando al successo che mancava da quattro turni (vittoria nel recupero col Gladiator). Pronti via ed Igea Virtus subito pericolosa con un bel calcio di punizione forte e teso tirato da Mosca dopo appena due minuti, salva il portiere avversario in mischia in area di rigore. Ammonito lo stesso Mosca al 5′, tre minuti dopo anche Isgrò finisce tra i cattivi per presunta simulazione in area di rigore. L’Igea Virtus è pericolosa ed intraprendente. Atterrato in area di rigore Sebastiano Longo al 25′, il direttore di gara decreta il penalty. Dagli undici metri non sbaglia il bomber italo-argentino Facundo Lescano (13° gol) che spiazza Lombardo. Igea Virtus in vantaggio (0-1).

Al 35′ Ramaglia prende il posto di Terracciano nelle fila dell’Aversa Normanna. Ammonito Guillari al 38′ per un brutto fallo ai danni di Crinò.

Giallorossi ancora pericolosi con Longo, salvataggio in extremis di Nappo. Due i minuti di recupero concessi dal La prima frazione di gara si chiude sul punteggio di 0-1 a favore dell’Igea Virtus.

Inizia la ripresa, Buono prende il posto di Sozio in casa Aversa Normanna. Grande chance per Longo che all’8′ sfiora l’incrocio dei pali e prende l’esterno della rete. Ammonito Nappo al 10′ per un brutto intervento su Mosca. Al 12′ altro duro intervento di Nappo su Longo, doppia ammonizione per il calciatore campano ed Aversa Normanna che resta in dieci uomini. Sempre 0-1 a favore dell’Igea Virtus allo scoccare del quarto d’ora della ripresa.

Igea Virtus vincente ad Aversa

Al 18′ gran conclusione di Isgrò che raddoppia i conti, battuto Lombardo e festa sotto lo spicchio di tifosi giallorossi presenti. Al 28′ della ripresa, dagli sviluppi di un calcio piazzato Angelo Scalzone in mischia accorcia le distanze: 1-2. Al 35′ cross di Isgrò dalla destra e grande chance per Lescano che calcia al volo, respinge la sfera Del Prete con la schiena. Dopo cinque minuti di recupero l’Igea Virtus può far festa e tornare al successo che mancava da quattro turni e rafforzare il terzo posto a quattro punti di distanza dalla capolista Sicula Leonzio.

Aversa Normanna – Igea Virtus 1-2

Marcatori: 25′ pt Lescano (Igea Virtus) [rigore], 18′ st Isgrò (Igea Virtus), 28′ st Scalzone (Aversa Normanna).

Aversa Normanna: Lombardo, Del Prete, Sozio (1′ st Buono), Nappo, Terracciano (35′ pt Ramaglia), Mangiapia, Guillari, Cigliano, Scalzone [K], Trofo, Esposito [VK] (32′ st Gambardella). In panchina: Maraolo, Spavone, Di Prisco, Riccardi, Russo, Mariani. Allenatore: Sig. Mauro Chianese (squalificato, in panchina il Sig. Giuseppe Liguori).

Igea Virtus: Inferrera, Fontana, Cassaro, Lanza [K], Cozza, Mosca, Postorino (38′ st Dalia), Crinò [VK], Lescano, Longo, Isgrò. In panchina: Vitale, D’Angelo, Di Grazia, Crifò, Bucca, Lopez, Mazzù, Dioum. Allenatore: Sig. Giuseppe Raffaele.

Arbitro: Daniele Perenzoni della sezione AIA di Rovereto (Trento).

Primo Assistente: Matteo Castrica della sezione AIA di Foligno (Perugia).

Secondo Assistente: Mirco Carpi Melchiorre della sezione AIA di Orvieto (Terni).

Note: Ammoniti: 5′ pt Mosca (Igea Virtus), 8′ pt Isgrò (Igea Virtus), 38′ pt Guillari (Aversa Normanna), 2′ st Longo (Igea Virtus), 10′ st Nappo (Aversa Normanna), 20′ st Cigliano (Aversa Normanna). Espulsi: 12′ st Nappo (Aversa Normanna) per doppia ammonizione. Corner: 2-2. Recupero: 2′ pt, 5′ st.

Impianto di gioco: Stadio Comunale “Augusto Bisceglia” di Aversa.

Spettatori: 100 circa (presenti circa 50 sostenitori ospiti).

Commenta su Facebook

commenti