Igea, Raffaele: “Gruppo straordinario”. Grasso: “Vittoria di tutti, ho la pelle d’oca”

Mister Peppe Raffaele siede in panchina accanto al responsabile dell'area tecnica, Salvatore Grasso (foto Puccio Rotella)Peppe Raffaele e il responsabile dell'area tecnica Salvatore Grasso (foto Puccio Rotella)

L’Igea Virtus s’impone con un rotondo 3-0 al “Solaro” di Ercolano e conquista i playoff di serie D. Un successo voluto da totto l’entourage giallorosso e che stride col difficile momento vissuto dalla società del presidente Grasso che ha apertamente dichiarato conclusa la propria gestione tecnica dopo sette anni. In attese di schiarite sul versante societario il mister Giuseppe Raffaele commenta il netto successo confezionato grazie alle reti di Ferrante e la doppietta di Kosovan.

“E’ stata un’annata giocata ad altissimo livello da parte nostra. Posso solo ringraziare i ragazzi che dopo l’ottima partita di Troina dopo soli sette giorni si sono ripetuti qui ad Ercolano al cospetto di un ambiente bello e motivato, entusiasta per la finale. Loro erano la squadra più in forma del finale di campionato. Abbiamo chiuso un anno importante regalando grandi gioie all’ambiente, alla tifoseria ed alla società. Sono orgoglioso per questo e ce lo siamo meritato. L’Ercolanese nel reparto avanzato è un’ottima squadra ed oggi partita forte, ha il capocannoniere del girone. Abbiamo tamponato all’inizio e poi col nostro gioco congeniale di palleggio e fraseggio abbiamo ribattuto. Giocare con questo caldo a giugno non è mai semplice dopo una stagione lungissima. Non dimentichiamo che i locali avevano vinto a Nocera e nei campi più difficili del girone ma oggi abbiamo meritato. Tutto l’anno la nostra filosofia di gioco non è mai cambiata, ovvero nel produrre gioco. Poi devi confrontarti con gli avversari che non sempre te lo permettono. Pressiamo alti e lo facciamo sempre senza prestare il fianco alla nostra difesa che è stata tra le meno battute in Italia nella categoria. Non aspettiamo gli avversari ma siamo intraprendenti nelle due fasi del gioco e senza palla gli interpreti sanno cosa fare. La stagione si conclude al meglio, è un lustro per la città e ringrazio i tifosi dell’Ercolanese per gli applausi finali. Credo che si sia vista una bella gara e vedere questo livello di gioco a giugno non è facile” .

Salvatore Grasso, responsabile area tecnica dell’Igea Virtus

La società giallorossa parla per bocca del direttore sportivo Salvatore Grasso: “Siamo venuti qui in un ambiente caldo ma correttissimo con oltre 2000 spettatori presenti. Abbiamo avuto la giusta convinzione dei nostri mezzi. E’ stata una vittoria bellissima, era un ultimo regalo che avevo chiesto proprio ai ragazzi ce adesso erano felicissimi negli spogliatoi. Per me questo successo equivale alla vittoria del campionato anche se sappiamo che non serve per approdare in serie C. Questa squadra sorprende tutti, abbiamo fatto la gara sin dall’inizio ed abbiamo sfiorato il gol in diversi momenti senza riuscirci. Nel secondo tempo abbiamo continuato a macinare metri e praticare un bel gioco espresso dalla bella incornata di testa di Ferrante che ha sbloccato la sfida. Finisce oggi la stagione, dedico la vittoria alla società, al tecnico ed all’autista del pullman. Non so adesso cosa succederà ma se penso al nostro percorso di questi anni mi viene la pelle d’oca. Attendiamo sviluppi”.

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti