Igea, Grasso: “Prova di carattere, nulla da rimproverarci. La Vibonese è la più forte”

Igea VirtusSalvatore Grasso, responsabile dell'area tecnica Igea Virtus (foto Puccio Rotella)

Il ko con la Vibonese sa di beffa per l’Igea Virtus che può mordersi le mani soprattutto per il calcio di rigore fallito da Fioretti. Il responsabile dell’area tecnica Salvatore Grasso ha così commentato nel post-partita: “Se fosse entrata quella palla sul calcio di rigore avremmo parlato di un’altra gara. Accettiamo la sconfitta, la Vibonese è la squadra più forte del campionato insieme a qualche altra. Abbiamo fatto una prova di carattere, non ho nulla da rimproverare ai ragazzi né al mister per come ha gestito la partita. In questo momento la fortuna non ci aiuta, ma non usciamo con le ossa rotte. Mi è piaciuto l’atteggiamento anche nel finale perché abbiamo cercato il pareggio sino ai minuti di recupero. Di fronte, però, c’era una grandissima squadra”.

Salvatore Grasso, responsabile area tecnica dell’Igea Virtus

“Da quando è iniziato il campionato – prosegue Grasso – nessuna avversaria ci ha messo davvero sotto. Prima di questa sfida avevamo subito soltanto 8 gol, più i quattro della sola partita con il Troina, senza i quali saremmo stati la seconda miglior difesa d’Europa dopo il Barcellona. Oggi è andata male, ma il nostro campionato è questo. Poteva finire pari e saremmo stati tutti felici”.

L’ultima battuta è in chiave mercato. “Vedremo quale sarà il budget societario, devo ancora parlare con la dirigenza. Se non avrò la forza economica per aumentare il tasso tecnico della squadra è giusto che la città lo sappia. Cercheremo, comunque, di muoverci con la solita furbizia. Non vorrei toccare questo gruppo e non boccerei nessuno. Prenderemo qualcuno, magari tra gli under, ma dico che non bisognerà aspettarsi cose dell’altro mondo”.

Commenta su Facebook

commenti