I tifosi in coro: “Chiarezza sul bando. Messina non può permettersi altri bluff”

Curva SudIl calore della Curva Sud, in era pre-Covid (foto Nino La Macchia)

Sull’affidamento dello stadio “Franco Scoglio” si registra un nuovo intervento dei cinque gruppi organizzati che hanno a cuore le sorti del calcio cittadino. Riportiamo integralmente di seguito la nota stampa firmata da Gioventù Giallorossa, Uragano Cep, Fedelissimi, Testi Fracidi e Nocs. 

"Franco Scoglio"

Una visuale del “Franco Scoglio” (foto Nino La Macchia)

“I gruppi organizzati ritengono doveroso a distanza di un mese di tornare sulla questione bando e concessione. Pur non volendo in alcun modo interferire sulle decisioni dell’Amministrazione, chiediamo chiarezza e trasparenza sul futuro dello stadio. Siamo ultras ma soprattutto liberi cittadini e come tali meritiamo rispetto da parte delle Istituzioni. Siamo costretti a inseguire le poche notizie di stampa o peggio ancora i numerosi pettegolezzi. Così non va bene.

Ci chiediamo, per esempio, perché non possiamo conoscere la relazione del consulente esterno che sarebbe già stata depositata? Perché non possiamo sapere se sussistono o meno vincoli sull’aspetto relativo ai risultati sportivi dell’eventuale affidatario? Perché non possiamo sapere quale sarà il futuro del nostro stadio? Cosa può esserci di misterioso?

Fedelissimi

Lo striscione dei Fedelissimi sul bando dello stadio esposto il 14 aprile

In tante altre realtà si è operato in modo trasparente perché lo stadio è un bene pubblico che appartiene alla città e ai suoi cittadini a prescindere da chi lo potrebbe gestire. Questi lunghi silenzi aumentano i dubbi e, con essi, i timori. Vogliamo risposte: chiare ed immediate. Lo pretende la nostra città che altre mani di poker al buio non può permettersi, figuriamoci altri bluff. Signori, calate le carte sul tavolo!”.

Autori

+ posts