I social ricordano Ferrigno, Catanzaro e Pisa in lutto. Maiorano: “Vivrai ds”

Corona, Ferrigno e CocuzzaCorona, Ferrigno e Cocuzza in conferenza stampa

La scomparsa, ad appena 47 anni, dell’ex direttore sportivo del Messina Fabrizio Ferrigno ha commosso tutto il mondo del calcio, che d’altronde lo ha visto protagonista per almeno trent’anni, da calciatore prima e da dirigente poi. Scrivono sui social tantissimi calciatori. L’attaccante ex Acr Totò Cocuzza ricorda: “Avevo 15 anni quando ti ho conosciuto, mi hai subito coccolato come un amico e fratello più grande. Non riesco a darmi pace per questa notizia tremenda, mi ha spezzato il cuore. Rip”.

Maiorano, Ragosta, Ferrigno, Sciotto e Patti

Maiorano, Ragosta, Ferrigno, Sciotto e Patti

Il centrocampista Stefano Maiorano aggiunge: “Non un direttore, non un conoscente, non solo un professionista ma amico nel lavoro, nelle risate e nelle confidenze, non trovo un ricordo negativo tra noi se non quest’ultimo che ci hai lasciati. Vivrai per sempre nel mio ricordo e fidati nel ricordo di tante persone… Brillante come pochi, generoso come pochissimi, tu vivrai Ds. Ferrigno nell’anima per sempre. ❤️ Riposa in pace ❤️”. 

“Non ci sono parole… Buon viaggio Direttore”, sottolinea il difensore Antonio Cucinotta, altro protagonista di quel Messina. “Io non posso descrivere chi eri per me, perché non ho le parole, ti dico solo Grazie Amico Mio 🙏. Ciao Direttore”, scrive l’ex segretario Alessandro Raffa. Commosso il suo collega Antonino Minutoli, adesso alla Virtus Verona: “Sei stato più che un Direttore, amico e fratello maggiore. Tra pianti, risate e abbracci mi hai indicato la via. Anche oggi hai vinto, perché quelli come te non perdono Mai. Ti devo molto, mi mancherai”. Intervengono anche Pietro Infantino, a più riprese tecnico peloritano (“Ciao Fabrizio. Ciao amico mio, riposa in pace”) e l’attuale direttore dell’area tecnica peloritana Pasquale Leonardo (“Riposa in pace amico mio…..ti voglio bene 😔”).

Cucinotta, Parisi e Ferrigno

Cucinotta, Parisi e Ferrigno

Affrante sono in particolare Catanzaro e Pisa, città che hanno conquistato la serie B con Ferrigno in campo. Questo il ricordo dell’ex ds del Fc Messina Davide Morello: “Poi arrivano quelle notizie che ti spaccano il cuore in due e penso che a volte la vita è crudele! Ho avuto la fortuna di essere stato tuo compagno di squadra 💙🖤, il mio capitano , il mio leader, il mio punto di riferimento , sei stato come un fratello veramente, abbiamo condiviso tante cose belle che mi rimarranno per sempre nel mio cuore e non finirò mai di ringraziarti! Questo male incurabile ti ha portato via dai tuoi cari e sono sicuro che anche da lassù veglierai sempre su di loro proteggendoli come hai sempre fatto. R.I.P in pace CAPITANO MIO🙏🏻🙏🏻🙏🏻🖤💙“.

Un post anche da parte dell’ex attaccante Fabio Di Domenico: “Ho le lacrime agli occhi mentre scrivo. Compagno di mille battaglie , guerriero , sanguigno, napoletano generoso nell’animo. Io nn ci credo che ci hai lasciati, non è possibile , nn può essere vero. E quante serate insieme e quante risate. Ferro ma che ***** di scherzo è questo… R.i.p. amico mio sono distrutto”.

Ferrigno

Ferrigno per i tifosi del Catanzaro era “il sindaco”, alias qui celebrato in una t-shirt

Un fiume di messaggi anche da tanti ex tifosi, che ricordano anche l’appellativo di “sindaco” coniato dal pubblico catanzarese. Genny Massaro, in particolare, scrive: “Ti ho sempre stimato per la tua grande umiltà oltre che al tuo talento naturale. Ho da circa 25 anni la tua maglia che ho sempre custodito gelosamente come un cimelio con la quale venivi a giocare di nascosto perché ai tempi del tuo tesseramento al Napoli Calcio non sia mai che si venisse a sapere. Torneo stravinto, è inutile dirlo, grazie e soprattutto per la tua classe immensa. Stento ancora a crederci. R.i.p SINDACO 💙”. 

Ferrigno aveva indossato tra l’altro la maglia dell’Acireale, nella stagione 1995/96. Logico attendersi che domenica, prima della sfida con l’Acr Messina, sarà osservato un minuto di silenzio in suo ricordo. Un ultimo omaggio, da due delle tante piazze segnate dal suo passaggio.

The following two tabs change content below.
Francesco Straface

Francesco Straface

Ideatore di MessinaSportiva nel 2005, per tredici anni - dal 2002 al 2014 - ha lavorato nelle emittenti private TeleVip e Tremedia. Vanta alcune esperienze nella carta stampata ("Il Dubbio" e il "Quotidiano di Calabria"). Dal 2016 è tutor presso la Scuola di Giornalismo della Lumsa di Roma

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

MessinaSportiva