Grassadonia a Verona per il Master. Non verrà tesserato il paraguaiano Garcia

Il Messina ha ripreso la preparazione sul terreno dello stadio “Celeste”. Mirino puntato già sul Lazio, dal momento che domenica i peloritani affronteranno una Lupa Roma in crisi d’identità, capace di conquistare appena un punto nelle ultime sei gare. Mister Criscuolo ed il resto dello staff hanno sottoposto il gruppo ad esercitazioni sulla tecnica individuale alternate ad esercizi atletici. Non era presente l’allenatore Gianluca Grassadonia, impegnato al Master Uefa Pro, indetto dal Settore Tecnico della Federcalcio ed organizzato dalla Scuola allenatori diretta da Renzo Ulivieri.

Un primo piano di Luca Berardocco, altro nome accostato al Messina nelle ultime ore

Un primo piano di Luca Berardocco, altro nome accostato al Messina nelle ultime ore

Anziché a Coverciano le lezioni della quarta settimana si tengono per due giorni a Verona, dove i corsisti incontreranno lo staff tecnico del Chievo e seguiranno gli allenamenti della squadra. Grassadonia sarà dunque assente anche mercoledì, quando il Messina svolgerà una doppia sessione di lavoro. Non hanno preso parte all’allenamento del martedì Silvestri, per il noto infortunio alla spalla che lo terrà lontano dal campo almeno per un mese, Marin, che continua ad osservare un programma personalizzato di recupero, Enrico Pepe, che ha sostenuto nuovamente un allenamento differenziato, Corona e Bucolo, per un permesso accordato dalla società.

In attesa della fumata bianca, ormai imminente, per l’attaccante Saveriano Infantino, in uscita dalla Torres, il direttore sportivo Danilo Pagni sonda altri nominativi: già avviati da tempo i contatti con l’ex portiere giallorosso Giancarlo Petrocco, che assiste Daniele Magliocchetti, esterno sinistro con varie esperienze nei professionisti, reduce dalla stimolante avventura nell’Indian Super League (clicca qui per rileggere l’intervista a Petrocco).

Alberto Quadri in azione con la maglia del Campobasso

Alberto Quadri in azione con la maglia del Campobasso

Ma radio-mercato individua altri due potenziali obiettivi dei giallorossi. Il primo è Luca Berardocco, centrocampista originario di Pescara attualmente in forza al Crotone ma di proprietà del Parma, il club da cui il Messina ha già prelevato Altobello in estate. Il centrale che compirà 24 anni il prossimo 21 gennaio lascerà la Calabria e sulle sue tracce oltre ai siciliani vi sono Matera, Reggina e Pistoiese. Il suo eventuale arrivo coinciderebbe con la partenza di Nigro, escluso anche domenica dalla lista dei convocati.

I portali nazionali annunciano infine l’interesse dei giallorossi per Alberto Quadri, 32enne fantasista che domenica è sceso in campo al San Filippo con la maglia del Barletta. Al momento però la società pugliese, che si è già privata della “stella” Floriano, sembra escludere un’altra cessione eccellente. Non verrà tesserato invece il 26enne paraguaiano Francisco Javier García Britez. L’attaccante, reduce da una buona annata nella serie B ecuadoriana, nella quale ha indossato la divisa del Delfin SC, realizzando dieci reti. non ha convinto lo staff tecnico e ha già fatto ritorno in patria. A confermarlo ai nostri microfoni il suo procuratore Stefano Barattin.

Francisco Garcia celebra una rete realizzata con il Delfin SC

Francisco Garcia celebra una rete realizzata con il Delfin SC. Non verrà sta

A fronte delle tante potenziali entrate, salgono a sei le cessioni già formalizzate: dopo Migliore, Bjelanovic, Paez e Stampa (Livorno e Messina non hanno comunque ancora comunicato ufficialmente il suo ritorno in Toscana) è toccato a Gaeta e De Bode, che si accasano entrambi al Monza, destinato a cambiare l’ennesima proprietà. L’attaccante ha collezionato soltanto qualche fugace apparizione in riva allo Stretto, mentre il difensore – partito titolare domenica – quest’anno ha trovato meno spazio rispetto alla precedente annata in Seconda Divisione.

Commenta su Facebook

commenti