Grassadonia: “Soddisfatto per il punto. Temevo molto il Melfi”

Grassadonia in panchina a Melfi

Il pari di Melfi rappresenta per il Messina un altro passo avanti. Dopo il quarto risultato utile consecutivo il tecnico giallorosso Gianluca Grassadonia ha lodato la squadra per la prestazione fornita all’Arturo Valerio, come si evince dalle parole raccolte in sala stampa: “Sono soddisfatto di questo punto. Avevo molto timore di questa partita, perché il Melfi è una squadra pericolosa, che certamente avrebbe meritato qualcosa in più dalle precedenti nove partite. Abbiamo trovato di fronte una formazione molto offensiva, ma i miei ragazzi oggi hanno fatto veramente una gara ottima sotto il punto di vista tattico. Tutto quello che avevamo preparato si è verificato e non abbiamo mai corso pericoli, se non su un tiro da fuori che è finito sul palo e su alcune mischie in cui gli avversari erano pericolosi, anche perchè il Melfi ha gente che sa calciare molto bene. Nel primo tempo siamo stati un po’ troppo contratti, nel secondo siamo andati meglio rispetto ai padroni di casa, ma ritengo molto buona la prova dei miei ragazzi”.

I tifosi giallorossi

I tifosi giallorossi

L’infortunio di Altobello lo ha costretto a ridisegnare l’assetto difensivo ad inizio ripresa. “Errico ha sentito un fastidio e lo abbiamo fermato, le sue condizioni saranno valutate nelle prossime ore. Chi è entrato (Cane, ndr.) ha fatto pienamente il suo dovere, segno che questo gruppo sta crescendo. Dobbiamo solo continuare a lavorare. Mi chiedete se il Messina sia venuto a Melfi con l’intento di non prenderle ? Beh, sì, ma noi dobbiamo raggiungere la salvezza, anche all’ultimo minuto dell’ultima giornata. Non dobbiamo lottare per i primi posti, ma siamo una squadra che ha le stesse ambizioni del Melfi. Questa squadra più di quello che sta facendo non può fare. Dobbiamo solo crescere da un punto di vista della personalità e cercare di tirarci fuori da una classifica che è ancora molto difficile”.

The following two tabs change content below.
Redazione Messina Sportiva

Redazione Messina Sportiva

Commenta su Facebook

commenti