Grassadonia: “Rammarico per le occasioni create”. Franco: “Ripartiamo da un punto importante”

Un primo piano del tecnico Gianluca Grassadonia (foto Paolo Furrer)
Squillace prova a sfondare sulla corsia sinistra (foto Paolo Furrer)

Squillace prova a sfondare sulla corsia sinistra (foto Paolo Furrer)

Dopo lo 0-0 di Aprilia in casa Messina c’è comunque un clima di assoluta serenità. Il tecnico Gianluca Grassadonia, intervenuto ai microfoni di Antenna dello Stretto, è soddisfatto per la prova della sua squadra in una gara condizionata dal campo pesante: “Dispiace aver giocato su un terreno del genere, ma è stato preferibile scendere in campo ed evitare un rinvio che avrebbe potuto pesare anche a livello mentale. I ragazzi hanno fatto bene e alla luce di quello che si è visto c’è del rammarico. Abbiamo creato quattro o cinque occasioni, nonostante le difficoltà oggettive legate al terreno. Dobbiamo dunque continuare su questa strada per arrivare al traguardo che ci siamo prefissati. Occorrerà combattere sino in fondo, con l’Aversa domenica prossima sarà un’altra finale. Il cambio di Corona ? Venti secondi dopo si è infortunato De Vena, c’è stata un pò di sfortuna perchè abbiamo sciupato una sostituzione e perso un elemento importante per le sue caratteristiche. Chi è entrato ha comunque fatto il massimo, sia Bernardo che Buongiorno e Cucinotta. Oggi ho ottenuto dal gruppo le risposte che volevo”.

Un primo piano del tecnico Gianluca Grassadonia (foto Paolo Furrer)

Un primo piano del tecnico Gianluca Grassadonia (foto Paolo Furrer)

Questa l’analisi del centrocampista Saro Bucolo: “E’ stata una grande partita, giocata con il giusto spirito. Abbiamo provato a vincere, creando le occasioni migliori. L’obiettivo stagionale resta dunque alla nostra portata. I nuovi arrivati ? Non li scopro io, si tratta di giocatori importanti che ci potranno dare una grossa mano. Ora sarà importante far bene contro l’Aversa, ci prepareremo al meglio per il prossimo appuntamento”.

Per il centrocampista Domenico Franco convincente prima volta dall’inizio. “Sono soddisfatto della mia prestazione. E’ stata una battaglia, ma oggi avremmo potuto anche vincere, purtroppo gli episodi sono stati contrari. Ripartiamo però da questo punto, che ha dato comunque continuità al successo ottenuto ai danni del Castel Rigone. Siamo dunque fiduciosi per il futuro. Anche i nuovi hanno disputato una grande partita. De Vena e Bernardo sono soprattutto dei ragazzi umili che si sono subito calati nella parte. Domenica con l’Aversa vogliamo vincere”.

Commenta su Facebook

commenti