Grassadonia: “Dato tutto contro un’ottima squadra. La società sa cosa fare”

Il tecnico del Messina costretto a commentare un nuovo ko esterno, che offusca almeno in parte l'esaltazione post-derby

Non c’è ovviamente grande entusiasmo nello spogliatoio del Messina, dopo il passo falso all’esordio al “Puttilli” ed anche in sala stampa, dove si sono presentati il tecnico ed il capitano giallorosso, la delusione è palpabile.

Donnarumma anticipa un avversario

Donnarumma anticipa un avversario

Ad analizzare serenamente la sfida è stato Gianluca Grassadonia: “Non sono deluso, anche se il risultato ci penalizza oltre modo. Il Messina ha fatto una buona partita contro una signora squadra, che può fare affidamento su una rosa importante ed esperta. Avevamo visto dei loro filmati in settimana e ci avevano ben impressionato. Noi però abbiamo dato tutto e con Donnarumma abbiamo anche sfiorato il vantaggio. Quell’episodio avrebbe potuto cambiare l’andamento di tutto il match”.

Vincenzo Pepe prova a riconquistare un possesso

Vincenzo Pepe prova a riconquistare un possesso

L’ex bandiera del Cagliari è consapevole che la squadra non è riuscita ad esprimersi come avrebbe voluto: “Nel primo tempo non è stato semplice, ci aspettavano tutti sotto la linea della palla ed era difficile trovare gli spazi giusti. Quando non hai campo a disposizione le difficoltà aumentano. Sul gol subito siamo stati ingenui ma una squadra giovane può anche commettere quell’errore”.

Inevitabile infine un riferimento al mercato, che quest’anno chiuderà alle 23 di lunedì 1 settembre. Grassadonia non torna su un tema già affrontato nel precampionato, quando aveva invocato qualche altro puntello: “La società sa quello che deve fare e di cosa c’è bisogno. Io sono contento del materiale umano che ho e mi preme lodare la prova dei tanti ragazzi all’esordio e lo sforzo di Bjelanovic, che era peraltro in condizioni precarie. Dovremo cercare di limitare gli errori. Ci aiuterà ovviamente il recupero degli squalificati”.

Commenta su Facebook

commenti