Gli Svincolati Milazzo cadono anche a Catania. Prosegue il momento negativo

Svincolati MilazzoIl quintetto degli Svincolati Milazzo (foto Giuseppe De Paoli)

Nuova sconfitta esterna per gli Svincolati Milazzo battuti dal Cus Catania con il risultato finale di 83-76. Un match che nelle prime due frazioni ha visto i ragazzi di coach Maganza sempre avanti nel punteggio, con un vantaggio massimo di 14 punti, ma che dal terzo parziale in poi ha registrato dapprima il recupero dei padroni di casa ed a seguire il sorpasso nell’ultimo quarto.

Svincolati Milazzo

Coppola appoggia a canestro (foto Giuseppe De Paoli)

Si parte ed è Piperno ad iscriversi per primo a referto per gli ospiti. Equilibrati i primi due minuti con il tabellone che segna 4-4. Gli Svincolati iniziano a spingere e grazie a Pesic, ottimo nel pitturato, e alla tripla di Barbera vanno sul +6. Gli etnei provano a rintuzzare il tentativo di fuga dei milazzesi con Corselli e Guadalupi ma sono ancora gli ospiti con buona intensità ad allungare ancora. La bomba di Piperno a 3’45 dalla prima sirena per il 9-16 ed a seguire un ispirato Coppola porta i suoi sul +10. Catania sembra accusare il colpo e dopo il tap-in di Barbera del +12 i padroni di casa chiamano timeout. Al rientro un semi-gancio di Pesic ed è +14 a trenta secondi dalla fine del periodo che poi si chiude sul 13-25 grazie ad una realizzazione dei cussini.

Il secondo quarto si apre con un parziale di 5-0 per il Cus e prontamente la panchina ospite chiama la sospensione per spronare i suoi ad una maggiore concentrazione. Al rientro gli Svincolati vanno sul +9 ma il duo di casa Lo Faro-Corselli riporta Catania sul -6 a 5’40 dal riposo. Maganza manda in campo Iannello che subito colpisce da oltre l’arco per il nuovo +9, ma i padroni di casa non demordono, accorciando nuovamente. Arriva il festival delle triple, Scozzaro e Varotta per Milazzo e Corselli per gli etnei colpiscono in sequenza. Gli Svincolati però non riescono ad assicurarsi un distacco importante e gli avversari restano in partita: giunge così la seconda sirena con il tabellone che segna il punteggio di 36-45.

JustMary Messina

Mihajlovic in marcatura su Pesic (foto Giuseppe De Paoli)

L’avvio del terzo periodo vede i padroni di casa accorciare sul – 2 con Pennisi e Lo Faro in evidenza. A complicare le cose per Catania arriva l’espulsione di Saccà. Gli Svincolati spingono sull’acceleratore e grazie a un ottimo Iannello, ben tre triple in questo parziale, e al solito Pesic che si fa valere anche dalla distanza tornano sul +14 a 2’50 dallo scadere del quarto. Quando la strada sembra in discesa per gli ospiti arriva invece il loro blackout. Catania reagisce con orgoglio, il trio Vasta-ArenaLo Faro realizza ripetutamente mentre Milazzo accusa il colpo. Giunge così la terza sirena con il Cus che agguanta la parità a quota 61.

L’inerzia della gara cambia: nell’ultimo quarto i ragazzi di coach Guadalupi tornano in campo con il giusto piglio e vanno sul +6 a 7′ dalla fine. Gli Svincolati sembrano aver staccato la spina: imprecisi ai liberi e innumerevoli errori sotto canestro. Alberione prova a scuotere i suoi riportandoli sul -2, 63-65. Ma è Cuccia, grazie a due triple consecutive, ad affossare gli ospiti per il +8 Cus. La compagine ospite tenta di rientrare tornando sul -4 a 1’30 dalla fine ma la bomba di Vasta per Catania mette il sigillo sulla vittoria.

Mario Iannello

Non sono bastati i 14 punti di Mario Iannello

Cus Catania – Svincolati Milazzo  83-76
Parziali:  13-25  36-45  61-61
Cus Catania: Lo Faro  15,  Arcidiacono F. n..e, Arena 6, Arcidiacono, Vasta 14, Cuccia 8, Corselli 19, Di Mauro, Saccà 2, Pennisi 9, Sgroi, Guadalupi 10.  All. Guadalupi
Svincolati Milazzo: Varotta 10, Coppola 7, Barbera 9, Scozzaro 3, Iannello 14, Pesic 17, Alberione 9, Lanari ne, Scardi ne, Saraceni ne, De Paoli ne, Piperno 7. All. Maganza.
Arbitri: Cappello – Fiannaca.

The following two tabs change content below.

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

MessinaSportiva