Gli Allievi del Messina battono il Frosinone e si qualificano alla Final Eight di Chianciano

La formazione Allievi del Messina è riuscita a ribaltare l’1-3 subito all’andata e vincendo la gara di ritorno per 2-0 contro il Frosinone di Cesar con gol di Bossa e Sciotto ha passato il secondo turno dei play-off nazionali. A fine gara è grande la soddisfazione per il Responsabile del Settore Giovanile Roberto Buttò, attorniato da tutto il suo staff, e per i sostenitori giallorossi presenti allo stadio “San Filippo”.

Una fase del match del San Filippo tra Messina e Frosinone

Una fase del match del San Filippo tra Messina e Frosinone

Nella gara d’andata il Frosinone aveva sfruttato alcuni errori difensivi dei biancoscudati, ai quali serviva la partita perfetta. Il Frosinone, allenato dall’ex giocatore dell’Inter e della Lazio, il brasiliano Cesar, come all’andata ha cercato di sfruttare i lanci lunghi per la “spizzicata” di testa del suo statuario centravanti Volpe, ma questa volta Mister Cosimini ha preso le giuste contromisure affidando al centrale Sciotto le chiusure in seconda battuta. A centrocampo Bellamacina ha dettato i tempi sfruttando il lavoro di Bossa e Crisafulli, mentre in avanti Leo e Longo cercavano il guizzo.

Infatti, proprio quest’ultimo al 5’ si procurava il rigore che portava in vantaggio il Messina. Longo entrava in area dal vertice destro e veniva atterrato, il signor Massara di Reggio Calabria non aveva dubbi ed assegnava il penalty. Sul dischetto si portava Bossa che batteva Ceccucci imparabilmente. I laziali cercavano di reagire ed all’8’ una punizione dalla destra di D’Aguanno veniva respinta in tuffo da Scardino.

La partita era molto combattuta con i giallorossi a comandare il gioco ed il Frosinone che rilanciava lungo cercando le sponde di Volpe. Allo scadere del primo tempo i ciociari andavano vicini al pari quando Lia in area respingeva sui piedi di Centra con il portiere Scardino che usciva dai pali, la palla arrivava a Volpe che cerca la via del gol, ma i difensori facevano muro davanti la linea di porta e respingevano il pericolo.

Finale interminabile, con ben otto minuti di recupero per i crampi di alcuni dei protagonisti. Ma alla fine è stata festa grande per i giallorossi

Finale interminabile, con ben otto minuti di recupero per i crampi di alcuni dei protagonisti. Ma alla fine è stata festa grande per i giallorossi

Nella ripresa parte subito il Frosinone con D’Aguanno che dal fondo fa partire un rasoterra verso il centro con D’Angelo che anticipa Volpe ed il proprio portiere mandando in angolo. Al 10’ il Messina trova il raddoppio che vale la qualificazione. Angolo di Longo, nel mucchio svetta Sciotto che insacca con un potente colpo di testa. Al 15’ il Messina cerca il tris con Longo che interviene su un cross di Sciliberto in semi rovesciata, ma la palla fa la barba al palo con l’estremo difensore laziale che non può intervenire.

Al 23’ il Messina rischia quando Scardino esce fuori dai pali, la palla arriva ad Anedda che calcia a botta sicura dal dischetto e Sciotto salva di testa sulla linea di porta. Al 26’ Sciliberto prova la botta dai venticinque metri, il tiro è di poco alto sulla traversa. Al 44’ ancora Sciliberto tenta il drop da fuori, con palla lontano dai pali. Otto minuti di recupero con i ragazzi del Messina che pagano la tensione accumulata con frequenti stop per crampi sino al triplice fischio finale dell’arbitro che sancisce la festa per la conquista della Final Eight che si disputerà a Chianciano dall’11 al 18 giugno.

MESSINA-FROSINONE 2-0 

Marcatori: 5′ pt Bossa (rig.), 10′ st Sciotto

Messina: Scardino, Lia (23’ st Pancari), Aleo, Crisafulli (31’ st Ardiri), D’Angelo, Sciotto(43’ Zaccone), Fiumara (27’ st Mammone), Bossa (1’ st Doddis), Leo (4′ st Sciliberto), Bellamacina, Longo (35’ st Maisano). A disp. Giunta, Ancione. All. Giuseppe Cosimini
Frosinone: Ciccucci, Del Gaudio, Trillò, Verrelli, Ferrao, D’Alessandris (18’ Formisano), Centra, Terziano (22’ st Antonini), Volpe, D’Aguanno, Anedda (31′ st Liburdi). A disp.: Palombo, Pommella, Arduini, Tribelli. All. Cesar
Arbitro: Gaetano Massara di Reggio Calabria. Assistenti Diego Pernicone e Sebastiano D’Antone di Catania.
Ammoniti: Sciliberto, Aleo e Doddis (Me). Serrao e D’Aguanno (Fr)

Commenta su Facebook

commenti