Giudice Sportivo, un turno a Lomasto (Acr). Rende stangato: una gara in campo neutro

LomastoLomasto ha guidato la retroguardia giallorossa (foto Michele Martinisi)

Il Giudice Sportivo di Serie D ha inflitto un turno di squalifica a Paolo Lomasto dell’Acr Messina, autore del gol partita domenica a Paternò. Il difensore, che ha raggiunto quota cinque ammonizioni in questo campionato, sarà costretto a saltare il prossimo match contro la Polisportiva Santa Maria Cilento. Entra inoltre in diffida Sergio Sabatino, al nono cartellino giallo. Una giornata di stop anche per Maimone (Biancavilla), Mazzotti e Guarnera (Paternò), Suraci (Roccella) e Galfano (Dattilo). Due turni, tra gli allenatori, a Tommaso Napoli del Rende, uno a Francesco Galati del Roccella, atteso dal recupero con l’Fc Messina.

Pesante la sanzione nei confronti del Rende, punito con l’ammenda di 2.500 euro e la squalifica del campo di gioco per una gara (campo neutro) “per indebita presenza al termine della gara, nell’area degli spogliatoi, di persona non identificata ma chiaramente riconducibile alla società, la quale si avvicinava al Direttore di gara con atteggiamento minaccioso rivolgendogli reiterate espressioni offensive lanciando uno sputo che attingeva l’Ufficiale di gara sulla schiena. Sanzione così determinata in ragione della manifesta offensività della condotta in violazione delle misure di contenimento per la pandemia da Covid-19”.

The following two tabs change content below.

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

MessinaSportiva