Giorgione: “Con il Martina la partita della vita. Dovremo dare tutto”

Giorgione lotta in mezzo al campoGiorgione lotta in mezzo al campo

Il Messina vuole invertire la rotta a cominciare dal primo impegno del 2016. Le sei gare senza vittorie hanno lasciato il segno, sebbene la posizione di classifica della squadra di Di Napoli resti ottimale. Il Natale è trascorso ripensando a quanto di buono fatto nella prima parte di torneo, ma anche su quello che è accaduto al “Pinto”.

Giorgione in scivolata

Giorgione entra in scivolata

Carmine Giorgione è tornato ad analizzare il match di Caserta, con cui i giallorossi avevano chiuso l’anno rimediando una pesante sconfitta: “Con la Casertana è stata una gara strana. Eravamo in partita, essendo riusciti a pareggiare e ce la stavamo giocando alla pari. Poi l’episodio dell’espulsione di Berardi ci ha un pò penalizzato, la decisione dell’arbitro è stata eccessiva. Alessandro aveva soltanto detto che era fallo in occasione del loro 2-1, ma il direttore di gara ha estratto il cartellino. Nonostante ciò abbiamo avuto un paio di occasioni per rimetterla in piedi, ma poi c’è stata anche l’altra espulsione di De Vito e hanno avuto vita facile”.

Il centrocampista cerca di spiegare la flessione accusata dal Messina che ha approfittato della sosta per ricaricare le batterie: “Non parlerei di calo di concentrazione, la squadra è rimasta sempre sul pezzo. Forse al di là del discorso fisico sono state più le energie mentali che abbiamo speso. Dopo la gara con il Catania, la più faticosa a livello di dispendio di energie, c’è stato un calo. Abbiamo fatto altre prestazioni positive, ma tante cose non sono andate per il verso giusto come accadeva invece ad inizio stagione. La squadra è rimasta sempre compatta, abbiamo 22 punti e manca una partita per chiudere bene il girone di andata”.

Giorgione domina in mezzo al campo

Giorgione domina in mezzo al campo

Sabato al San Filippo l’imperativo sarà tornare al bottino pieno. Avversario il Martina, nel primo dei due turni interni consecutivi: “In questo campionato ci sono tutte squadre difficili da affrontare, ma allo stesso tempo possiamo giocarcela con tutte. Contro il Martina sarà la partita della vita. I tre punti sono di vitale importanza per arrivare alla salvezza e dovremo dare tutto”.

Commenta su Facebook

commenti