Ghirelli: “Un onore accogliere il Messina. La C sarà su web, tv e satellite”

Francesco GhirelliFrancesco Ghirelli, presidente della Lega Pro (foto Ansa)

L‘Acr Messina è tornato nel professionismo e anche Francesco Ghirelli, il presidente della Lega Pro, ha dato ufficialmente il benvenuto ai giallorossi intervenendo nel corso della trasmissione “Contropiede”, andata in onda per una puntata speciale su Tcf tv: “Con il presidente Pietro Sciotto ci siamo messaggiati già domenica, dopo l’avvenuta promozione. Lo ritengo il minimo sindacale aver prorogato i termini dell’iscrizione alla Serie C al 14 luglio per l’Acr Messina”. Il riferimento è alla chiusura ritardata del girone I della Serie D, la cui regular season si è completata soltanto sabato scorso.

Pietro Sciotto

Il presidente Pietro Sciotto a Sant’Agata (foto Paolo Furrer)

Messina, Catania e Palermo: tre grandi piazze siciliane saranno al via di un campionato che può essere ritenuto un’autentica B2, data la presenza di altre “big” quali Bari, Avellino, Foggia, Cosenza, Catanzaro e Juve Stabia. Non mancano, però, i problemi per le società, amplificati dal Covid: “La Sicilia è una regione che ha grande passione e storia calcistica, per noi è un onore averle nel nostro campionato. Abbiamo sicuramente ancora problemi di sostenibilità economica e dobbiamo accompagnare tutti i club, compreso l’Acr Messina. Veniamo da un campionato e mezzo in cui gli stadi sono rimasti chiusi e le risorse fondamentali per la serie C vengono proprio dagli incassi e dal botteghino. Non si deve arrivare a settembre, il governo deve darci immediate indicazioni per gli stadi in ottica campagna abbonamenti, il problema sarebbe serissimo per i club se non dovesse essere avviata per il secondo anno di fila. Ne ho parlato con la sottosegretaria Vezzali e so che il presidente Gravina ci sta lavorando. Stiamo pensando anche alla questione protocolli, in modo tale da alleggerire”.

La copertura mediatica per la terza serie è di prim’ordine: “Abbiamo lavorato su vari elementi, intanto sulla reputazione della Serie C. Questo lavoro è andato abbastanza avanti, confortato da un prodotto televisivo che ha una diversificazione dei costi. Stiamo definendo l’intesa per la prossima stagione con Eleven Sports per lo streaming, in più due partite andranno sulla Rai. Non dimentico le televisioni private e le radio, inoltre è in corso una trattativa con Sky e abbiamo stretto un accordo con un operatore di Miami per trasmettere in tutto il mondo. Magari non corrisponderanno ancora le cifre dei contratti a quello che auspichiamo, ma stiamo lavorando per aumentarle”.

Acr Messina in C

Tanto entusiasmo a Piazza Duomo per la promozione (foto Paolo Furrer)

Sulla composizione dei gironi Ghirelli non si sbilancia, ma chiarisce il criterio che verrà adottato anche quest’anno: “Bisogna attendere la conclusione della fase delle iscrizioni, con i controlli e le verifiche della Covisoc. Dunque per determinare quali squadre faranno parte del girone C è ancora presto. Ci sarà una composizione orizzontale? Sì, il criterio è la latitudine, verrà applicato in modo rigido, altrimenti ci sarebbero dei ricorsi”.

Dal presidente della Lega Pro un consiglio finale a Sciotto: “Gli dico di continuare a mettere la passione e la capacità dimostrata e di provare a trasferire nel calcio una cultura aziendale. Meglio costruire una società forte dal punto di vista dell’organizzazione e magari avere un giocatore in meno. Così si avranno vantaggi notevoli per la gestione e i risultati”.

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

MessinaSportiva