Gescal, Casale sulla trasferta di Misterbianco: “Importante ma non decisiva”

Salvezza fa rima con continuità. Questo lo sa bene il Gescal, che si appresta ad affrontare una delle trasferte più delicate del campionato, quella di Misterbianco. Classifica alla mano, i tre punti in palio domenica sono di importanza monumentale. Gli etnei occupano attualmente la penultima posizione e vorranno far valere il fattore campo per accorciare sulle squadre che in questo momento sarebbero salve senza dover passare dai playout. Tra queste c’è proprio il Gescal che vuole mettersi al riparo da brutte sorprese e tenere il più lontano possibile la zona rossa.

Gescal

L’undici titolare del Gescal  (foto Alice Cucinotta)

Gara importante ma che per il difensore Matteo Casale non sarà decisiva ai fini del campionato: “Sicuramente il campionato non finisce domenica a Misterbianco. Sappiamo che sarà una gara difficile, affrontiamo una squadra che in casa ha messo in difficoltà compagini molto ben attrezzate, basti vedere il pareggio con l’Atletico Messina e ma anche lo stesso Milazzo che è riuscito a sbloccare la gara solo nella seconda parte. Noi contro il Palagonia siamo stati bravi a sbloccarla subito, meritando il successo. Vogliamo ottenere punti importanti ma domenica non si decide nulla, ci sono ancora tanti scontri diretti da giocare e fortunatamente ne abbiamo molti in casa”.

Per tornare da Misterbianco con un risultato positivo, servirà tutta la maturità che Gaetano Di Maria ha saputo trasmettere a questo gruppo: “Il mister è il nostro valore aggiunto – ha continuato Casale – sicuramente la sua esperienza ci sta servendo molto per la gestione di certe partite, dopo tutto siamo una squadra molto giovane e in queste categorie spesso si portano i risultati a casa anche con furbizia. Sappiamo quanto sia complicato andare a giocare questi scontri diretti nel catanese, ma il mister sa come preparare certe partite. Dopo tutto il suo curriculum è noto, fortunatamente è con noi e ci sta insegnando tanto”.

In chiave salvezza, Casale si dice fiducioso: “Ormai siamo nel girone di ritorno, abbiamo affrontato tutte le squadre e posso dire di non avere nessun tipo di timore. Non dobbiamo essere presuntuosi ma consapevoli dei nostri mezzi. Poco dietro di noi abbiamo buone squadre ma nessuna dà la sensazione di esserci superiore. Dobbiamo ragionare partita per partita, abbiamo una gara importante a Misterbianco e poi ospiteremo il Villaggio Sant’Agata, dopo queste partite il nostro futuro sarà un più certo”.

Commenta su Facebook

commenti

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

MessinaSportiva