Gescal, Ballarò suona la carica: “Contenti per la vittoria, non vogliamo fermarci”

Ballarò del Gescal

Vincere aiuta a vincere. Questo il Gescal lo sa bene e vuole continuare a coltivare l’entusiasmo nato dopo il successo interno ottenuto contro il Real Aci all’ultimo respiro. Sotto questo punto di vista, il calendario è alleato dei ragazzi di Armando Di Maria, che avranno a disposizione il secondo match casalingo consecutivo, quello contro lo Sporting Viagrande. I messinesi saranno chiamati ad una vera e propria battaglia, visto che davanti avranno una classica squadra di categoria, tosta e ben messa in campo ma anche con dei valori importanti, come testimoniano i 4 punti su 6 raccolti nei primi 180 minuti della stagione.

Per questo Gioele Ballarò avverte i suoi compagni, ma è consapevole che gare come quelle contro lo Sporting Viagrande rappresentano degli esami da superare per fare il salto di qualità: “Sarà una gara importante e difficile, avremo davanti una squadra di categoria, forte e che ci darà filo da torcere – ha dichiarato il centrocampista – dovremo essere bravi a sbagliare il meno possibile, alla fine a fare la differenza potrebbero essere proprio i particolari. Non sarà facile, dovremo avere molta pazienza e non disunirci. Dall’altro lato abbiamo a disposizione questo secondo turno casalingo consecutivo, siamo molto contenti di aver vinto la prima partita e vogliamo ripeterci”.

Ballarò del Gescal in azione

Cinque gol subiti nelle prime due giornate di campionato, ma per Ballarò è troppo presto per parlare di allarme difesa: “Indubbiamente non sono pochi, anche se abbiamo affrontato due squadre importanti per questa categoria come l’S.S. Milazzo e il Real Aci. Credo che però non ci sia nessun problema, dobbiamo solo lavorare più intensamente analizzando gli errori ed è ciò che stiamo facendo grazie al mister. Poi può accadere che durante una partita ci sia il momento in cui soffri, a quel punto dev’essere brava tutta la squadra a supportare la difesa affinchè si subisca il meno possibile. Questi sono tutti automatismi che si migliorano allenamento dopo allenamento, ma credo che siamo sulla strada giusta. Non bisogna dimenticare, inoltre, che la rosa ha avuto parecchi innesti rispetto alla stagione passata. Io stesso lo scorso anno non c’ero, quindi bisogna trovare il tempo di trovare l’amalgama”.

Ballarò spende parole di elogio per il tecnico, Armando Di Maria: “Quando mi è stato proposto di venire al Gescal mi parlarono del mister come del vero valore aggiunto per questa squadra, devo dire che è vero. E’ un allenatore che meriterebbe ben altre categorie. Quest’anno sto avendo la fortuna di poter essere allenato da un tecnico molto preparato e meticoloso, che cura i minimi particolari e non ti dà mai l’impressione di lasciare qualcosa al caso. Inoltre sa rapportarsi con i giocatori, ti incita se sbagli spronandoti a riprovarci e questo per un ragazzo è fondamentale”.

 

Commenta su Facebook

commenti

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

MessinaSportiva