Gara vera tra Orsa e Alcamo. La capolista Barcellona vince nel finale

Orsa BarcellonaOrsa Barcellona (foto Barresi)

La lotta è stata durissima con contatto fisico talvolta esagerato ma con metro arbitrale che mai ha fatto differenza fra l’una e l’altra squadra. Alla fine l’ha spuntata Barcellona che rimane l’unica squadra ancora imbattuta ma che ha dovuto sudare le “proverbiali” sette camicie per arginare vigore e bagaglio tecnico della Libertas Alcamo.
Subito il match si è aperto con i fuochi d’artificio: devastante Davide Tagliareni in diverse situazioni e impressionante Dario Andrè che ha sovrastato i pari-ruolo schiacciando anche in uno contro uno. Dall’altro lato Alberione e Bernath a tenere botta.

Alcamo in difesa

Alcamo in difesa (foto Barresi)

Il primo periodo è della Libertas che lo chiude a +3 dopo avere toccato un vantaggio di sei lunghezze. Barcellona aumenta ancora l’intensità fisica e nel secondo periodo approfitta di un momento di sbandamento degli alcamesi che peccano in lucidità nelle chiusure difensive e che in attacco sprecano alcuni palloni. I locali si esaltano e firmano un break importante che li porta avanti in doppia cifra. Comincia il terzo e la tripla di Sindoni sembra suonare il “de profundis” per il quintetto di Torriero. Così, invece, non è e un contro-break di 7 a 0 rimette il match in assoluto equilibrio. A un minuto e mezzo dall’ultimo mini-intervallo la “bomba” di Dragna riporta Alcamo in vantaggio.
Adesso tocca proprio all’ala palermitana trovare la via del canestro nonostante una difesa più che arcigna su quello scelto da Beto Manzo come “pericolo numero 1”. Anche Fathallah riesce puntualmente a superare le “attenzioni” di Barcellona firmando splendide penetrazioni. I padroni di casa provano nuovamente ad allungare ma Alcamo, a due minuti dalla fine, è ancora lì, a sole 4 lunghezze. Qui arrivano alcuni grossolani errori, due palle gettate al vento e un grave ritardo nell’acciuffare un importantissimo pallone vagante. Barcellona ne approfitta con Alberione (con Bruno sempre a durissimo contatto) che non si ferma mai di spingere e con Sindoni che punisce da fuori ogni disattenzione. Finisce 78–68 ma la Libertas dimostra di potere stare al pari con tutte, anche con l’imbattuta capolista.

Barcellona – Libertas Alcamo 78-68
Parziali: 14-17, 25-13, 16-23, 23-15
OR.SA: Salvatico 2, Alberione 20, Osman, Bernath 15, Mazzullo 10, Yusuf, Sidoti ne, Antonioni, Doria ne, Cortina 11, Otersons 4, Sindoni 16. all: Manzo
LIBERTAS: Farina ne, Giusti 6, Audino ne, Tagliareni 16, Bruno 6, André 11, Butera, Tartamella, Accardo, Fathallah 14, Dragna 15. All: Torriero

Commenta su Facebook

commenti