Foggia in festa per la B. Respirano Reggina e Monopoli, sprofonda il Taranto

FoggiaIl Foggia può celebrare dopo 19 anni il ritorno in serie B

Il trentaseiesimo turno di campionato sancisce il verdetto più importante: la promozione del Foggia in Serie B. I satanelli pareggiano 2-2 sul campo del Fondi e ottengono quel punto necessario per festeggiare il ritorno tra i cadetti dopo ben 19 anni. La squadra di Stroppa va a segno con Sainz-Maza e Mazzeo prima della rimonta laziale firmata da Gambino ed Albadoro, che certamente non basta a guastare la festa dei pugliesi.

Pasquale Padalino

L’ormai ex tecnico del Lecce Pasquale Padalino ai nostri microfoni

Il Lecce cade ancora: la sconfitta interna contro il Messina è fatale al tecnico Padalino che firmerà la risoluzione consensuale del contratto. Cade ancora il Matera, che viene sconfitto per 3-1 al “Pinto” di Caserta. Dammacco ha illuso la squadra di Auteri, prima della rimonta dei falchetti firmata da Corado, Rajcic e Ciotola e Casertana adesso in zona playoff.

Vince la Juve Stabia che supera per 2-1 la Fidelis Andria, grazie ai gol di Kanoutè e Ripa. Continua a volare il Siracusa, che grazie ad una doppietta di Catania supera la Paganese in un’autentica sfida playoff. Un gol di Cavallaro a dieci minuti dalla fine consente al Cosenza di superare l’Akragas, che adesso viene risucchiato nella zona playout. Vittoria d’oro per la Reggina, che al “Granillo” supera per 3-2 la Virtus Francavilla, ottenendo un successo fondamentale che consente ai ragazzi di Zeman di tirarsi fuori dalla zona playout.

Taranto

Dopo la sconfitta di Melfi, il Taranto è destinato alla retrocessione (foto Giovanni Chillemi)

Fondamentale anche il successo del Monopoli che schianta con un perentorio 3-0 un Catania ormai in caduta libera: di Esposito, Ricucci e Genchi i gol dei pugliesi. Va alla Vibonese il derby playout contro il Catanzaro. Ospiti avanti grazie all’ex giallorosso Zanini prima della doppietta di Sowe, per un successo di straordinaria importanza per i rossoblù. Un gol su rigore di Foggia al 93’, consente al Melfi di battere il Taranto: pugliesi ad un passo dall’inferno della Serie D.

I Risultati del terzultimo turno. 
Casertana-Matera 3-1 (Corado, Rajcic, Ciotola – Dammacco)
Fondi-Foggia 2-2 (Gambino, Albadoro – Miguel Angel, Mazzeo)
Juve Stabia-Andria 2-1 (Kanoute, Ripa – Curcio)
Lecce-Messina 0-1 (Anastasi)
Reggina-Virtus Francavilla 3-1 (Bianchimano, Leonetti, Bangu – Abate 2)
Siracusa-Paganese 2-0 (Catania 2)
Vibonese-Catanzaro 2-1 (Sowe 2 – Zanini)
Melfi-Taranto 1-0 (Foggia)
Monopoli-Catania 3-0 (Esposito, Ricucci, Genchi)
Cosenza-Akragas 1-0 (Cavallaro)

Reggina

L’undici titolare della Reggina di Zeman (foto Alessandro Denaro)

La nuova Classifica. Foggia 81 punti, Lecce 72, Matera 61, Juve Stabia 58, Siracusa 57, Cosenza 54, Francavilla 51, Paganese 49, Casertana 48, Fondi 46, Andria 45, Catania 43, Messina 42, Reggina 41, Monopoli 40, Akragas 38, Catanzaro e Vibonese 35, Melfi 34, Taranto 30.

Il programma del Prossimo turno. Catanzaro-Casertana, Messina-Cosenza, Virtus Francavilla-Fondi, Akragas-Juve Stabia, Paganese-Lecce, Foggia-Melfi, Matera-Monopoli, Fidelis Andria-Reggina, Catania-Siracusa, Taranto-Vibonese.

Commenta su Facebook

commenti