Ferrara replica a Magistro dopo l’addio al Rocca: “Eravamo incompatibili”

Il tecnico del Rocca FerraraPasquale Ferrara sarà l'allenatore dell'SSD Milazzo

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato stampa diramato dall’ormai ex tecnico del Rocca di Caprileone Pasquale Ferrara. L’allenatore barcellonese ha voluto replicare alle dichiarazioni rese agli organi di stampa e sui social network dal dimissionario direttore sportivo Antonio Magistro:

L'ex ds di Tiger Brolo e Rocca di Caprileone Antonio Magistro

L’ex ds di Tiger Brolo e Rocca di Caprileone Antonio Magistro

“Il direttore sportivo asserisce che fra me e lui c’è stata un’incompatibilità con relativa invasione di campo da parte mia. Tutto vero, non fosse che quanto lui asserisce è un’espressione buttata lì se essa non si riempie di contenuto. Fin dai primi giorni di ritiro, ho notato che qualche elemento molto vicino a lui (avendo militato qualche anno addietro in società dove lui svolgeva il ruolo di d.s.) usciva con cadenza giornaliera con questo giocatore facendo a volte le ore piccole, delegittimando la mia persona e di conseguenza mettendomi in difficoltà dinanzi al gruppo e dimostrando una scarsa professionalità negli allenamenti.

Per tutto questo ed altro, ho chiesto una riunione alla società, per cercare di mettere a fuoco questi problemi e trovare una soluzione per venirne fuori. Riunione cui lui si è sottratto, dando le dimissioni. A questo punto la società ha preso atto che era venuto meno il progetto iniziale, in quanto alcuni giocatori a lui vicini non se la sono sentita di rimanere. A distanza di qualche giorno, la società ha deciso di chiudere il rapporto anche con me, non avendo ancora io firmato il tesseramento tecnico per la stagione in corso. Tutto il resto sono soltanto chiacchiere da bar, che lasciano il tempo che trovano. Per il sottoscritto, ritengo, parlano i risultati conseguiti in questi anni.

Auguro alla società Rocca di Caprileone, in cui mi sono trovato bene, ed al d.s. Magistro le migliori fortune. Sottolineo che quanto da me esposto sono pronto a dimostrarlo e sostenerlo in un pubblico dibattito.

Commenta su Facebook

commenti