Eccellenza, Gir. A – Il Rocca di Caprileone resiste alla Leonfortese e alle decisioni arbitrali

Rocca di Capri Leone

Il cuore non è bastato al Rocca di Caprileone per superare al “Nuovo Comunale” gli ennesi della Leonfortese nella ventottesima e terzultima giornata del Girone A dell’Eccellenza.

Un risultato frutto della grande tensione in campo e dell’esasperazione della vigilia che ha finito per condizionare tutti, le due squadre e la terna arbitrale che ha allontanato ben tre elementi dal rettangolo di gioco.

Logo Rocca Capri Leone

Logo Rocca Capri Leone

Non era un’impresa semplice quella che attendeva i biancoblu nebroidei, unica messinese inserita nel girone occidentale del massimo torneo calcistico regionale, anche perché di fronte avevano proprio la capolista di mister Mirto.

Il primo tempo scorre lento, privo di grosse occasioni, di una gara in cui i timori e la prudenza tattica sembrano avere il sopravvento. Ben altro il ritmo nella ripresa con i padroni di casa costretti a giocare in dieci dal 52′ a causa del rosso diretto estratto all’indirizzo di Giacomo Bontempo, reo di un intervento da dietro ai danni di un avversario.

Nonostante l’inferiorità numerica l’undici di mister Davide Campofranco (siede in tribuna squalificato) non demorde e Craccò impegna Barone che si rifugia in corner. Sugli sviluppi di questo è il difensore Luciano Regina (62′) a rubare il tempo agli avversari per la deviazione che vale l’1-0.

Sull’onda emotiva il difensore corre ad esultare davanti ai propri sostenitori, per l’arbitro torinese il tutto risulta eccessivo ed esibisce il cartellino giallo al difensore che però era già stato ammonito, ed è quindi espulso per via di una decisione apparsa eccessiva.

Rocca di Capri Leone

Rocca di Capri Leone

In nove uomini, tra l’altro avendo perso due degli elementi della propria dorsale, il Rocca deve prestare il fianco agli attacchi ennesi con l’ex milazzese Torcivia che si guadagna immediatamente un rigore che il compagno Cosimano trasforma quando sul cronometro scocca il 65′.

Il pallino del gioco passa alla Leonfortese, con il Rocca a serrare i ranghi per chiudere ogni spazio cosa che innervosisce gli ospiti ed all’80’ a farne le spese è Torcivia che viene spedito anzitempo negli spogliatoi. L’ultimo sussulto è per una conclusione di Monforte su cui Inferrera mette i guantoni per allontanare il pericolo.

Il punto non aiuta il Rocca a migliorare la propria posizione in coda, con lo spettro dei play-out sempre più all’orizzonte sebbene la sconfitta della Sancataldese lascia invariate le distanze dalla salvezza diretta e deve guardarsi anche dal Marsala per non vedersi scippare il vantaggio del fattore campo. La Leonfortese rimane in vetta, ma vede ridursi ad un punto il vantaggio sull’Alcamo.

Il tabellino:

Rocca di Caprileone-Leonfortese 1-1

Marcatori: 61’ Regina, 64’ Cosimano (L) su rigore.

Rocca di Caprileone: Inferrera, Venezia, Naro, Bontempo, Incognito (46’ Protopapa), Galati, Craccò, Monastra, Cicirello. All Campofranco.

Leonfortese: Barone, Castro, Fecarotta, Monforte, Lepre, Semprevivo (80’ Di Pasqua), Torcivia, Guerreri (75’ Caputa), Cosimano, di Peri, Inveninato. All Mirto.

Arbitro: Alessio Clerico di Torino.

NOTE: espulsi G. Bontempo al 52’ per fallo da dietro, Regina al 62’ per doppia ammonizione, Torcivia all’80’ per proteste.

Il riepilogo dei risultati della 28^ giornata del Girone A di Eccellenza:

Folgore Selinunte-Kamarat 0-1

Alcamo-Atletico Campofranco 3-0

Parmonval-Sancataldese 3-1

Riviera Marmi-Marsala 2-2

Rocca di Capri Leone-Leonfortese 1-1

San Giovanni Gemini-Mazara 1-0

San Sebastiano-Pro Favara 1-3

Serradifalco-Raffadali 1-1

Classifica: Leonfortese 54; Alcamo 53; Parmonval e Kamarat 51; Marsala 47; Serradifalco 46; Riviera Marmi 45; Atletico Campofranco 40; San Giovanni Gemini 39; Sancataldese 37; Pro Favara e Rocca di Capri Leone 34; Mazara 33; Raffadali 27; Folgore Selinunte 14; San Sebastiano 8.

Commenta su Facebook

commenti