Il Ds Sindoni perde la pazienza: “La squadra non rappresenta in campo i nostri valori”

Ds Giuseppe Sindoni

Sfogo in conferenza stampa del direttore sportivo paladino che attacca senza mezzi termini l’atteggiamento della squadra e non esclude alcuna conseguenza che la società adotterà nell’immediato.

E’ intervenuto in sala stampa, per dare un segnale alla squadra e all’ambiente, anche il direttore sportivo della SikeliArchivi Capo d’Orlando Peppe Sindoni che dopo il pesante ko col Tenerife ha dichiarato: «Oggi vengo in conferenza stampa in triplice veste di direttore sportivo, di proprietario e soprattutto di orlandino, che credo sia un valore aggiunto. Ed è proprio da orlandino che, non mettendo in dubbio la forza dell’avversario, credo che ci siano modi e modi per perdere. L’arrendevolezza che i nostri giocatori hanno messo in campo non rappresenta i valori del popolo orlandino e di quella gente che ha difeso questi valori in Italia e in Europa da anni. L’arrendevolezza mi ferisce, ma voglio rassicurare tutti i nostri tifosi perché non permetterò che si giochi un’altra partita con questo spirito, gli orlandini devono essere rappresentati degnamente.

SikeliArchivi

Il Ds Sindoni in conferenza stampa

Non so cosa succederà adesso, non so quali saranno le azioni e i cambiamenti che il club porterà avanti e soprattutto non ci spaventano: se si dovranno cambiare dieci giocatori lo si farà o magari basteranno solo le parole. Le sole persone a non essere in discussione sono Gennaro Di Carlo, me e mio padre. Noi siamo l’Orlandina e questo lo difenderemo in Italia, in Europa e nel mondo. Stasera mi faccio portavoce dello spirito che tutti i tifosi dell’Orlandina vogliono vedere in campo, perché i nostri valori vengono prima di tutto. Chiaramente siamo consapevoli del pericolo che anche i cambiamenti potrebbero portare, perdere in casa con Cremona ci ha fatto annusare per tempo il pericolo. Dobbiamo fare in modo che tutti tornino ad essere allineati e dimostrino di tenere a questa maglia, a questo gruppo, a questa squadra, a questo paese. Dobbiamo tornare sulla retta via».

Commenta su Facebook

commenti