Di Napoli: “Cambierò qualcosa ma senza stravolgere la squadra”

Di Napoli accovacciato di fronte alla sua panchinaDi Napoli accovacciato di fronte alla sua panchina

Dall’Ischia al Matera. Neanche il tempo di analizzare lo 0-0 di mercoledì con i gialloblù ed il Messina si ritrova già alla vigilia della sfida contro i lucani, che hanno appena cambiato guida tecnica, passando da Dionigi a Padalino. L’allenatore giallorosso Di Napoli deve far fronte al tour de force e varierà qualcosa nell’undici di partenza, tenuto conto delle assenze di Martinelli, Padulano e Parisi.

Di Napoli si sbraccia

Di Napoli si sbraccia in panchina (foto Denaro)

“Mercoledì abbiamo disputato una buona gara. – ha detto Re Artù in conferenza stampa – Adesso abbiamo avuto qualche giorno per recuperare e in più rientrano alcuni giocatori. Ho dunque una scelta più ampia e posso gestire le forze. Mi aspetto una partita tosta, perchè il Matera è una squadra che ha 5 punti sul campo e che ho visto comunque in salute, al di là del cambio di allenatore. E’ stato costruito per vincere come dice il suo stesso presidente e può vantare giocatori in mezzo al campo di grande spessore e qualità. Noi cercheremo di fare la nostra partita e di ottenere il massimo, giocando con cattiveria, impegno e organizzazione”.

Lo stacco decisivo di Tavares

Lo stacco decisivo di Tavares a Pagani

Sette punti in cinque giornate rappresentano un bottino più che soddisfacente per il Messina. “Stiamo facendo un buon campionato, andando oltre le nostre aspettative. Pensavamo di soffrire di più, ma il merito va dato ai ragazzi. I risultati sono arrivati per delle situazioni di gioco e non per giocate dei singoli. Mercoledì si è avvertito che la squadra ha dato tutto e anche l’ambiente ha recepito il risultato nella giusta maniera”.

Baccolo, Barilaro e Tavares. Di Napoli non fa mistero che possono essere nomi caldi nella logica del turn-over. “I dubbi ci sono sempre e per un allenatore non c’è cosa più bella di essere messo in difficoltà dai propri giocatori. Posso scegliere di volta in volta, in base alle caratteristiche, chi schierare. Ci sono dei rientri in mezzo al campo e se la giocano tutti per una sana competizione”.

Barraco riparte palla al piede

Barraco riparte palla al piede (foto Denaro)

Questa la valutazione su Barraco e Zanini: “Dario ha grandissime qualità, si sta mettendo a disposizione. Sono contento non solo di lui, ma anche di chi ha giocato meno, però può fare molto di più, ci sono margini di miglioramento per tutti. Zanini? Sta bene ed è a disposizione. Nel periodo precedente alla firma ha avuto un comportamento maturo e non era facile per la sua situazione. Veniamo da una serie di partite ravvicinate, sia l’aspetto fisico che quello mentale ne hanno risentito. Non mi piace stravolgere la squadra, inserendo tanti elementi nuovi, ma qualcosa cambierò”.

Sul fronte Padulano giungono invece ampie rassicurazioni, dopo il terribile scontro con Marruocco di una settimana fa. “Fabio è uscito dall’ospedale e fortunatamente adesso tutto è rientrato, però dirà meglio il dottore come sta. Dovrà dedicare alcuni giorni al recupero, a partire da lunedì. Deve smaltire la botta, però non ci sono complicazioni”.

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti