Decimo posto dopo l’andata in Serie B per il Messina Table Soccer

Messina Table Soccer

E’ stata una due-giorni davvero intensa quella affrontata dagli atleti del Messina Table Soccer. Alla sede federale di San Benedetto del Tronto la squadra biancoscudata, al suo primo torneo di B, non sfigura di fronte a squadre più esperte e blasonate e chiude il girone di andata al decimo posto, in piena zona play-out ma ad un solo punto dalla salvezza diretta. La prima gara del sabato vede i giallorossi affrontare il Rieti, squadra appena retrocessa dalla A, che vince di misura (1-0). Alla seconda giornata arriva il primo punto, con il pareggio per 2-2 contro Foggia, diretta concorrente nella corsa alla salvezza. Nel terzo turno altro pari per 2-2 contro Casale Monferrato, risultato che si ripete alla quarta giornata nella rocambolesca gara contro l’Atletico Vibo. Partita che nei minuti finali vede il Messina in vantaggio, ma i calabresi, con una incredibile rimonta, riportano i peloritani coi piedi per terra.

Alla quinta giornata arriva finalmente la prima vittoria del Messina in Serie B: sconfitta Sanremo per 2-1, dopo una gara davvero difficile contro una squadra che la stagione precedente militava in Serie A. La giornata del sabato si conclude però con la sconfitta per 2-1 contro Grosseto. La domenica il calendario propone al Messina scontri molto duri contro tutte le squadre ai primi posti in graduatoria; si comincia con il derby contro la capolista Catania: i messinesi passano in vantaggio e sembrano poter ottenere almeno un punto, ma gli etnei non mollano e ribaltano il punteggio chiudendo 2-1. All’ottavo turno altro stop per 2-1 contro i Warriors Torino, altro team proveniente dalla serie A. Alla nona giornata arriva la quarta sconfitta consecutiva, ancora una volta di misura, contro Brescia, che vince per 2-1.

Il Messina ha un’impennata di orgoglio alla penultima giornata, sconfiggendo Black Rose Roma per 1-0 dopo essere stata in vantaggio per tutta la partita. Infine importantissimo pari per 1-1 contro Serenissima Mestre, punto che porta il Messina al decimo posto, consapevole che il 22 e 23 aprile, nel girone di ritorno, potrà giocarsela con tutte. Buone le prove dei due maltesi Camilleri e Mifsud e dell’etneo Berselli. Ottimo anche l’apporto di Cesare Natoli e soprattutto bella sorpresa il rendimento dell’Under 19 Armando Giuffrè, che ha tenuto testa a più quotati ed esperti avversari. Qualche spezzone di gara anche per l’altro Under 19 Alessandro Natoli, che non ha affatto sfigurato. Questa la classifica di serie B al giro di boa: Catania 28, Warriors Torino 22, Mestre 21, Rieti 20, Grosseto 15, Sanremo 13, Brescia 12, Black Rose Roma e Atl. Vibo 11, Messina 10, Foggia 9, Casale Monferrato 6.

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti