Il CUS Unime in casa contro Cosenza per il pronto riscatto

Il CUS Unime torna a giocare tra le mura amiche della cittadella sportiva universitaria dove, sabato 11 febbraio con inizio alle ore 15, attende il Cosenza Nuoto per il quarto turno del campionato nazione di Serie B, con l’obiettivo di riscattarsi prontamente dal passo falso dell’ultimo incontro giocato a Crotone contro la RN Auditore.

L’impegno atteso dagli universitari è tutt’altro che agevole. I cosentini, infatti, come i cussini hanno 6 punti in classifica, risultato di due vittorie ed una sola sconfitta, al debutto, contro la Polisportiva Acese attualmente in vetta al campionato. La formazione ospite ha già dato dimostrazione di essere un bel gruppo, compatto e con tante frecce al proprio arco; ma sicuramente punta di diamante del team calabrese è l’ex Nazionale Amaurys Perez, autentica stella per il campionato cadetto ed in grado di stravolgere gli equilibri in acqua in qualsiasi momento. Sarà importante, dunque, per il CUS Unime approcciare al meglio l’incontro senza lasciarsi andare a nessuna disattenzione, cosi da riprendere il cammino verso i play off e dare un segnale forte e deciso all’intero campionato.

È fortemente convinto di questo il tecnico cussino Sergio Naccari: “Affrontiamo una squadra molto ben attrezzata che ha tra l’altro in Perez un enorme punto di forza, un giocatore immarcabile per la categoria. Dovremmo, dunque, lavorare di squadra per arginare il colosso italo/cubano. Il Cosenza, comunque, è una squadra da temere nel suo complesso, costruita su un gruppo ben amalgamato che gioca insieme da anni e rappresenta, a mio parere, una seria candidata per la vittoria finale del campionato. Una sfida cosi credo che non potesse arrivare nel momento migliore: abbiamo voglia di riscattarci dallo scivolone di Crotone e queste sono le partite che danno la giusta carica. Sarà una partita molto fisica e combattuta, ma in casa nostra riusciamo ad esprimerci al meglio e, con il sostegno die nostri tifosi, sono certo che riusciremo a riprendere la giusta marcia”.

Giuseppe Arcovito (Cus Unime)

Dello stesso avviso il capitano degli universitari, Giuseppe Arcovito: “Abbiamo tutti la volontà di circoscrivere il passo falso dello scorso sabato ad un caso isolato. Sono convinto che abbiamo iniziato bene questa stagione ed ancora siamo in rampa di lancio per esprimere a pieno il nostro potenziale, aspettando, soprattutto, il definitivo ambientamento degli ultimi arrivati. Anche la tegola Lanfanchi – out già da un paio di settimane per la rottura del setto nasale – ci sta un po’ penalizzando, ma giorno dopo giorno cresciamo tutti insieme. Con Cosenza, certamente, non avremo vita facile: Perez rappresenta un sicuro punto di riferimento per gli avversari e limitarlo non sarà affatto semplice; ma noi, dal canto nostro, ci siamo allenati benissimo in settimana e vogliamo riprendere subito la corsa senza fare sconti a nessuno, soprattutto a casa nostra”.

Nelle altre piscine, per tenere sott’occhio i movimenti della classifica, dovrebbe avere vita facile la prima della classe, la Polisportiva Acese, impegnata nella propria vasca contro il Nuoto Napoli 2000, fermo ancora a 0 punti. Derby molto interessante, invece, quello tutto catanese tra Etna Waterpolo e Waterpolo Catania: entrambe le formazioni si attestano a quota 6 punti e si daranno certamente battaglia per conquistare punti preziosi per la corsa al vertice.

Commenta su Facebook

commenti