Curiale: “Messina una bella sfida. Il gioco di Auteri può accendere la città”

Davis CurialeL'attaccante Davis Curiale con la nuova polo del Messina

L’esperto attaccante Davis Curiale è l’uomo simbolo del nuovo Messina. Dopo una lunga trattativa la fumata bianca si è concretizzata e l’ex Catania e Catanzaro è pronto a fare da chioccia ai tanti under in rosa, forte delle sue 423 presenze, condite da 110 reti: “È una bella sfida che ho accettato volentieri. sono felice di essere qua. Ci sono tantissimi giovani interessanti, metterò a disposizione la mia esperienza. Speriamo di fare un grande campionato”. 

Davis Curiale

Davis Curiale in azione con la maglia del Frosinone

Il direttore sportivo Marcello Pitino aveva corteggiato la punta italo-tedesca, che si era poi legata alla Vibonese retrocessa in D nonostante le sue quattro marcature in 13 gare: “Intanto lo ringrazio perché mi aveva cercato già nel mercato di gennaio. Poi per poco non si è concretizzata la trattativa. Lo ringrazio per avermi cercato di nuovo e avermi dato un’altra possibilità di giocare in Lega Pro, a Messina, che mi mancava nel curriculum dopo altre esperienze siciliane. Per me è il massimo e darò il massimo”.

Curiale è andato in doppia cifra a Catania, quando con 17 marcature fu anche capocannoniere del girone C di Lega Pro nel 2017/18, e a Frosinone, con 14 reti nella C 2013/14. Nell’isola anche la tappa di Trapani. “Sicuramente segnare è l’obiettivo. Sappiamo che il mister propone un calcio molto offensivo e quindi per gli attaccanti è meglio così. Cercherò insieme a tutte le altre punte di fare più gol possibili e di toglierci belle soddisfazioni”.

Davis Curiale

Davis Curiale con la divisa del Catanzaro

Inevitabile un appello alla tifoseria, che ha risposto presente con il crowdfunding (38mila euro raccolti) e con la campagna abbonamenti: “Saluto affettuosamente i tifosi, spero che verranno in tanti perché Messina è una grande piazza. La ricordo quando era in serie A, so che ci vuole una scintilla per riportare tanta gente allo stadio. Quest’anno stiamo lavorando per questo, per sorprendere. Siamo una squadra giovane sulla carta e quindi vogliamo ricreare entusiasmo ed essere una squadra battagliera”. 

Autori

+ posts

Direttore di MessinaSportiva, che ha fondato nel 2005. Ha lavorato nelle tv private messinesi TeleVip e Tremedia per 13 anni, nella carta stampata ("Il Dubbio" e il "Quotidiano di Calabria") e per 6 anni presso la Scuola di Giornalismo della Lumsa di Roma

The following two tabs change content below.

Francesco Straface

Direttore di MessinaSportiva, che ha fondato nel 2005. Ha lavorato nelle tv private messinesi TeleVip e Tremedia per 13 anni, nella carta stampata ("Il Dubbio" e il "Quotidiano di Calabria") e per 6 anni presso la Scuola di Giornalismo della Lumsa di Roma