Crucitti: “Mancate lucidità e brillantezza. Decisive le loro accelerazioni”

Crucitti, Ott Vale e CoralliCrucitti, Ott Vale e Coralli in azione a Palermo (foto Nino La Macchia)

Antonio Crucitti non cerca alibi e ammette la superiorità del Palermo, concretizzatasi nell’arco dei novanta minuti: “Abbiamo avuto un impatto positivo e giocato bene un primo tempo combattuto. Nella ripresa abbiamo concesso troppo, soprattutto per errori nostri, come tante ripartenze che si potevano evitare. Le loro giocate ci hanno messo in difficoltà e poi hanno trovato il gol. Per cinquanta minuti avevamo fatto abbastanza bene. Poi forse c’è stata anche più cattiveria da parte loro.

Ai microfoni di Radio Amore, l’ex fantasista della Cittanovese ha commentato una prova che rappresenta anche un passo indietro rispetto alle ultime uscite: “Non siamo stati bravi come nelle ultime due gare. Loro hanno giocatori importanti, che creano superiorità. Il loro deciso impatto nel secondo tempo, con tante occasioni nei primi minuti, ci ha destabilizzato. Dal punto di vista mentale qualcosa è un po’ venuta meno”. 

tifosi Acr

Lo splendido colpo d’occhio offerto dai tifosi (foto Nino La Macchia)

L’obiettivo playoff resta comunque alla portata, ad appena due punti, mentre il Savoia secondo adesso ha sei punti di margine: “Non siamo contenti, si poteva fare risultato. C’è la consapevolezza che abbiamo creato qualche occasione e si poteva fare bene. Loro però hanno giocato non a caso fin qui un campionato straordinario. Non penso che il problema sia stato fisico, sono mancate la lucidità e la brillantezza viste domenica“. 

L’avvento di Zeman ha comunque dato maggiori sicurezze a un gruppo che in precedenza non era riuscito a scuotersi: “Il mister ci ha dato la sua idea, mentalità e modo di giocare, che stiamo mettendo in pratica. Abbiamo cercato le soluzioni e le giocate che lui vuole, con velocità e inserimenti. Oggi è venuto meno questo ma il primo tempo all’altezza dimostra che siamo sulla strada giusta. Possiamo fare bene e restare in alto, nella zona playoff”.

Commenta su Facebook

commenti