Il Fc Messina non si ferma più. Carbonaro e Coria stendono il Marsala (2-0)

Fc MessinaIl Fc Messina celebra la decima rete di Carbonaro (foto Familiari)

Se Troina era stato l’indizio, quella con il Marsala è stata la partita della conferma. La cura Gabriele funziona per i peloritani, che per la prima volta in stagione possono festeggiare due vittorie consecutive. A segno l’ex Venezia, al decimo centro in stagione tra campionato e Coppa, e l’argentino, che torna al gol dopo la doppietta con il Giugliano. 

Il pre-partita. Squadra che vince non si cambia, questo il mantra di Ernesto Gabriele che per la prima al “Franco Scoglio” conferma in toto l’undici che sette giorni fa ha strapazzato a domicilio il Troina. Nel 4-4-2 peloritano, in difesa spazio a Domenico Marchetti in coppia con Fissore, Brunetti e Casella sono i terzini. In mezzo ci sono Domenico Giuffrica ed Alessandro Marchetti, mentre Bevis e Correnti sono sulle fasce. In attacco confermata la premiata ditta Carbonaro-Coria.

Fc Messina

L’undici titolare del Fc Messina (foto Familiari)

La cronaca. Il primo brivido lo creano i padroni di casa al 7’ dopo una bell’azione corale, iniziata da Carbonaro, continuata da Correnti per Coria e Bevis, la difesa biancoazzurra allontana ma raccoglie Alessandro Marchetti che calcia dal limite, Russo si distende e devia in corner. Poco dopo ci prova ancora Coria su punizione, Russo respinge e la difesa marsalese si salva con qualche affanno prima che Carbonaro provasse il tap-in vincente. L’inizio è nettamente di marca giallorossa, prima del quarto d’ora altra chance per il Football Club, Bevis riesce a liberarsi dal limite e a calciare un bel diagonale, ma Russo si distende ed evita il peggio. Il gol è nell’aria e puntualmente arriva 26’ a firma del solito Carbonaro, che di testa insacca sfruttando al massimo una bella punizione di Alessandro Marchetti. L’ex Venezia arriva dunque in doppia cifra e dopo le reti con Acireale ed Acr Messina sfrutta al meglio quella che non certamente la specialità della casa, cioè il colpo di testa.  Dopo il gol, i giallorossi entrano in modalità “gestione della gara” e ci riescono senza troppi affanni. Il Marsala non riesce ad esprimere il suo gioco, il pressing asfissiante dei padroni casa impedisce ogni tipo di manovra ai ragazzi di Giannusa e il velleitario tentativo dalla lunghissima distanza di Padulano alla mezzora, bloccato agevolmente da Aiello, è la sintesi di questo primo terzo di gara. Si va all’intervallo con i ragazzi di Gabriele meritatamente avanti, anzi, forse l’1-0 non rende merito al primo tempo dei giallorossi.

Bevis

Bevis in azione contro il Marsala (foto Familiari)

Dal tunnel degli spogliatoi esce fuori un Marsala più convinto e aggressivo anche se è ancora troppo poco per scalfire la tranquillità del pomeriggio di Aiello. Al 63’ però arriva il raddoppio dei padroni casa: tutto nasce ancora una volta dal piede di Alessandro Marchetti che mette in mezzo un’altra punizione pericolosa, Russo sbaglia il tempo dell’uscita e Fissore colpisce la traversa di testa, ma a ribadire la palla in rete ci pensa Coria. Poco dopo aver firmato  il raddoppio peloritano, “O’ Mago” lascia il campo in favore di Quitadamo per un cambio chiaramente difensivo. Al 68’ provano a farsi vedere gli ospiti con un colpo di testa di Balistreri ma Aiello è attento. Al 71’, sugli sviluppi di un corner, Alessandro Marchetti insacca sfruttando al meglio l’ennesima uscita a vuoto di Russo, ma il direttore di gara annulla per una carica ai danni del portiere marsalese.  All’82’ ci rpova Carbonaro con un tiro dal limite, Russo blocca senza problemi. Il Marsala non ci crede più, l’Fc Messina gestisce senza troppi affanni, anzi all’89’ sfiora il terzo gol grazie a Camara che impegna Russo con un bel tiro al volo. Vittoria meritata per i padroni di casa, che hanno affondato il colpo nel momento giusto gestendo al meglio il vantaggio con equilibrio e consapevolezza dei propri mezzi. La zona playoff adesso è ad un passo e le gare con San Tommaso e Marina di Ragusa sembrano delle occasioni da non lasciarsi sfuggire.

Grabinski, Arena e Ferrante

Grabinski, Arena e Ferrante a bordo campo (foto Familiari)

Il Tabellino. Fc Messina-Marsala 2-0
Marcatori: 26′ Carbonaro, 17′ st Coria
Fc Messina: Aiello, Giuffrida, Marchetti D., Carbonaro, Fissore, Marchetti A., Casella, Brunetti, Correnti (85′ Camara), Coria (61′ Quitadamo), Bevis (81′ Dambros). A disp.: Oliva, Miele, Chiappino, Pini, Santapaola, Aladje. All.: Gabriele.
Marsala: Russo, Lo Iacono (45′ st Di Chiara), Monteleone, Pucci (84′ Romeo), Balistreri, Padulano (66’Maiorano), Montuori, Ferchichi (74′ Ogbebor), Lauria (57′ Lorefice), Manfrè, Lavardera. A disp.: Giordano, Erbini, Sardone, Scalisi. All.: Giannusa.
Arbitro: Catanzaro di Catanzaro
Assistenti: Fanara di Cosenza e Signorelli di Paola
Ammoniti: Coria (Me), Pucci (Ma), Monteleone (Ma), Ferchichi (Ma), Padulano (Ma), Lavardera (Ma).

Commenta su Facebook

commenti