Cristallini: “Spiridonovic a Messina con il suo agente per limare gli ultimi dettagli”

Il dt del Vicenza Paolo Cristallini

L’austriaco di origini serbe Srdjan Spiridonovic sarà presto un calciatore del Messina. A confermare l’imminente fumata bianca è il direttore tecnico Paolo Cristallini, ex centrocampista con oltre 350 presenze tra i professionisti con le maglie di Pisa, Torino, Bologna, Piacenza e Vicenza, club con il quale ha chiuso la sua carriera agonistica nel 2006.

Srdjan Spiridonovic in occasione della sua fugace apparizione in Champions League

Srdjan Spiridonovic in occasione della sua fugace apparizione in Champions League

Da allora è dirigente della società veneta, con la quale collabora ormai da tre lustri, avendo indossato per la prima volta la casacca biancorossa nel lontano 2001: “Spiridonovic era vicino al ritorno in patria, in Austria, all’Admira Wacker Mödling, ma nella trattativa si è inserito il Messina, con il quale siamo ormai prossimi alla chiusura. Nella giornata di giovedì il ragazzo ed il suo agente saranno in Sicilia per limare gli ultimi dettagli e firmare il contratto”.

La città dello Stretto è stata preferita all’Austria anche per le pressioni di Cristallini e dei dirigenti peloritani: “Srdjan era tentato dalla prospettiva di tornare nel suo paese ma gli abbiamo spiegato quanto è importante una piazza come Messina e lo abbiamo quindi convinto ad accettare la proposta dei siciliani. Spiridonovic  è un buonissimo giocatore, con il quale in estate avevamo raggiunto l’intesa per un contratto biennale con opzione per il terzo. Anche per questo motivo lo cediamo soltanto in prestito fino alla fine della stagione”.

Il 21enne Srdjan Spiridonovic in azione con la divisa dell'Austria Vienna

Il 21enne Srdjan Spiridonovic in azione con la divisa dell’Austria Vienna

Dopo avere collezionato 8 apparizioni in serie B, in un club che quando lo aveva tesserato non aveva ancora messo in preventivo il ripescaggio estivo, “Spiri Gonzales”, soprannominato così proprio per la reattività e la velocità d’esecuzione, cercherà di accumulare esperienza e minutaggio in Lega Pro a Messina, imitando magari un altro ’93 in rampa di lancio, come il romanista Amato Ciciretti, già idolo della tifoseria dopo le due splendide reti realizzate contro Lupa Roma e Reggina. Notevole l’esperienza accumulata in patria, con quasi un centinaio di presenze tra settore giovanile e terza serie, con la seconda squadra dell’Austria Vienna, con cui esordì infine nel massimo campionato ed in Champions League.

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti