La Costa d’Orlando centra l’impresa sul campo del Cosenza

Cosenza-Costa d'Orlando

La Irritec Costa d’Orlando centra l’impresa e sbanca il PalaFerraro di Cosenza. Nella sesta giornata del Girone I del torneo di C Nazionale la formazione allenata da coach Giuseppe Condello supera in rimonta la Nertos Cosenza dopo una partita quasi surreale. Ottima la prova di Marinello e soci che, dopo una partenza difficile, tirano fuori gli artigli su uno dei parquet più insidiosi del torneo.

Gonzalez marcato da Vazzana (foto tratta da Cosenzasportiva)

Gonzalez marcato da Vazzana (foto tratta da cosenzasportiva.it)

L’avvio biancorosso è in salita. La Nertos tira bene dal campo mentre la Costa litiga con i ferri del palazzetto cosentino. La conseguenza è il vantaggio dei padroni di casa che fanno ammattire gli ospiti, trascinati da un Delli Carri in grande spolvero. Al primo mini riposo, il tabellone recita 20-14 Nertos. Il secondo quarto è, se possibile, ancora più complicato per Fazio e compagni, che vedono i cosentini scappare via grazie ai ripetuti canestri del solito Delli Carri e di Lorusso. I paladini restano aggrappati all’incontro con il cuore, il capitano Antinori cerca di tenere alta la guardia dei compagni di squadra. Il primo tempo si chiude quindi con la Nertos sopra di 13, 46-33.

Time out Costa d'Orlando

Time out Costa d’Orlando

Nella ripresa è tutta un’altra partita. Le rotazioni corte di coach Scarano sono un’arma a doppio taglio e la Costa d’Orlando è brava ad approfittare del roster non profondissimo dei padroni di casa, cominciando a martellare il canestro dei silani finalmente con regolarità, nonostante le tante assenze tra i siciliani pareggino la fatica delle due squadre in campo. L’impatto del nuovo arrivato Rodriguez è buono, Antinori è un leone al rimbalzo e Fazio sembra non poter sbagliare: alla fine del terzo periodo gli orlandini sono di nuovo in partita, 63-59. L’ultimo parziale è un continuo susseguirsi di emozioni. La Costa impatta a quota 70 con 5′ da giocare sul cronometro. I biancorossi mettono anche il muso avanti nel finale, ma la Nertos reagisce e alla sirena conclusiva il punteggio è in perfetta parità, 78-78: overtime.

I "paladini" a fine gara escono dal parquet fra gli applausi

I “paladini” a fine gara escono dal parquet fra gli applausi

Nel supplementare la Costa gioca meglio e vince 84-89, con Antinori in doppia doppia (12 punti e 14 rimbalzi), Fazio top scorer a quota 23 punti. Rodriguez bagna il suo esordio in biancorosso con 12 punti conditi da altrettanti rimbalzi. Ai padroni di casa non basta uno spaventoso Delli Carri, che scrive a referto 25 punti, 15 rimbalzi e 6 assist. L’Irritec Costa d’Orlando del presidente Giuffrè vola così al secondo posto in classifica, dietro l’imbattuta Vis Reggio Calabria. Cinque vittorie in sei partite sono un biglietto da visita importante per una squadra giovane e ambiziosa che deve comunque restare con i piedi per terra: le insidie da affrontare in questo campionato saranno ancora tante.

Tabellino:

Nertos Città di Cosenza-Irritec Costa d’Orlando 84-89 d. t. s.

Nertos Città di Cosenza: Lorusso 23, Delli Carri 25, Bacchini 8, Gonzalez 12, Tommassiello 8, Ginefra 8, Coscarella, Gaudio DNP, Conte DNP, Cilento DNP. Coach: Piero Scarano

Irritec Costa d’Orlando: Rodriguez 12, Micale DNP, Sgrò, Vazzana 15, Antinori 12, Fazio 23, De Lise DNP, Dominguez 11, Marinello 16, De Lise DNP, Galipò NDP. Coach: Giuseppe Condello.

Parziali: 20-14; 46-33; 63-59; 78-78; 84-89.

Arbitri: Luca Massari e Antonio Giunta di Ragusa.

Commenta su Facebook

commenti