Coppa, l’Igea supera la Leonzio ai rigori, il Due Torri aspetta la Palmese

Igea VirtusL'Igea Virtus celebra il successo con i tifosi

Esordio felice per l’Igea Virtus nel giorno del ritorno in Serie D. Il turno preliminare di Coppa Italia sorride infatti alla formazione di mister Peppe Raffaele, che supera la Sicula Leonzio ai calci di rigore. 4-2 è il risultato finale dopo i tempi regolamentari, che non erano bastati a decretare la vincente della sfida che a sorpresa premia i barcellonesi, riusciti a superare a domicilio una compagine accreditata per un posto al sole nel prossimo campionato.

Calcio d'angolo di Addamo

Sem Addamo bagna al meglio il suo ritorno in Serie D, segnando il gol che ha stordito la Leonzio

Lo score lo aprono proprio i giallorossi nella prima frazione. Al 37′, Caputa va via in area e costringe il capitano lentinese Fascetto ad un intervento irregolare. Il direttore di gara assegna calcio di rigore, trasformato dal play Sem Addamo che, dal dischetto, spiazza Biondi e gela il “Nobile“. La reazione della Leonzio non si fa attendere e la squadra di Catania perviene al pareggio a dieci minuti dalla fine. Fascetto si fa perdonare per l’intervento costato lo svantaggio, battendo il calcio d’angolo su cui Mattia Gallon può incornare in rete e battere Inferrera. Ai calci di rigore Biondi neutralizza i tiri di Lanza e Dall’Oglio, ma l’ottima partenza bianconera è resa vana dagli errori di Fascetto, Foderaro e Porcaro e soprattutto dalle trasformazioni di Caputa, Biondo e Fontana, che mandano in visibilio i tifosi igeani presenti in terra aretusea, staccando il pass per il prossimo turno di coppa. Domenica 28, al D’Alcontres, arriva infatti la Santancaldese, vittoriosa nell’altro derby siciliano.

Anche la formazione verdeamaranto ha battuto i pronostici, superando di misura il Gela di Brucculeri, che domenica 4 settembre partirà per il campionato con il favore degli addetti ai lavori. Il match tra le altre due neopromosse, giocato praticamente in campo neutro a Licata, l’ha deciso il figliol prodigo Gonzalez, di ritorno qualche settimana fa nell’unica squadra ripescata nel girone I.

L'undici titolare del Due Torri

Il Due Torri era l’unica siciliana ad essere già qualificata al primo turno

Era invece già qualificato al primo turno il Due Torri, che ha goduto di un giorno di riposo dal lavoro sul campo e conosciuto il nome della prima avversaria della stagione. Si tratta della Palmese, che ha battuto il Sersale col risultato di 3-0 e domenica sfiderà la formazione biancorossa a Piraino.
Già la prossima settimana resteranno in 55 a contendersi il trofeo tricolore. La vincente di Due Torri-Palmese proseguirà con certezza il proprio percorso affrontando una squadra calabrese, mentre quella che avrà la meglio tra Igea Virtus e Santacaldese affronterà una compagine proveniente dalla Campania o, più probabilmente, dalla Basilicata.

The following two tabs change content below.
Enzo Cartaregia

Enzo Cartaregia

Cronista sportivo da sempre, in MessinaSportiva da ancor prima. Cresciuto sui campi di calcio, si dedica anche all'approfondimento ed alla pallacanestro

Commenta su Facebook

commenti