Coppa Italia Aci, il messinese Sebastiano De Matteo a due centesimi dal podio

Sebastiano De MatteoL'esperto messinese Sebastiano De Matteo sempre ai vertici della kzn Over

Weekend positivo nelle quattro “ruote piccole”. Sul circuito laziale del Liri si è disputato l’ultimo appuntamento tricolore di stagione, la Coppa Italia Aci, a cui hanno preso parte undici piloti siciliani. Fra questi particolarmente in evidenza l’agrigentino Alex Maragliano, che su Birel è stato il migliore della classifica Under 20 della Kz 2, riuscendo anche a salire sul secondo gradino dell’assoluta.

Sebastiano De Matteo

I podi del Campionato Italiano Karting

Il pilota di Raffadali ha preso il comando delle operazioni sin dalle qualifiche ottenendo la pole, ha poi vinto la prefinale, ed è stato autore di una fantastica rimonta nella finale, dopo un contatto di gara che lo ha visto coinvolto in avvio. Maragliano nel corso della sua azione incontenibile ha stabilito anche il miglior tempo sul giro.

Ad un soffio del podio ad Arce, centro della provincia di Frosinone, anche l’esperto messinese Sebastiano De Matteo, sempre ai vertici della kzn Over. L’alfiere del team Di Leo, su Birel, ha cominciato anche lui bene il weekend col terzo tempo in qualifica, per poi ottenere la settima piazza in prefinale. Ha provato la rimonta anche lui in finale, con una serie di crono impressionanti e il record sul giro, ma come spesso accade nel karting ha trovato la “porta chiusa” quando ha cercato i sorpassi determinanti, chiudendo a meno di due centesimi dal podio.

Sebastiano De Matteo

Sebastiano De Matteo in azione

De Matteo può comunque considerare positiva la sua stagione, avendo chiuso al terzo posto il Campionato Italiano Karting, nel quale si è confermato ai vertici, e ha ottenuto un podio anche in Kzn Over sul circuito South Garda di Lonato per il 31° Trofeo di Autunno, dove è stato condizionato da fastidiosi dolori alle costole che non gli hanno permesso di esprimersi al meglio.

In prefinale ha subito una penalizzazione a causa di una partenza anticipata chiudendo al sesto posto, mentre in finale è riuscito a risalire fino all’ultimo gradino del podio. “C’è un po’ di rammarico, perché sicuramente ero tra i più veloci, ma le sollecitazioni sul kart sono davvero notevoli e senza una perfetta condizione fisica non è stato possibile fare di più”, aveva commentato a fine gara.

The following two tabs change content below.