Conferme e sorprese nella 3^ giornata di A, B e Lega Pro del Campionato Italiano

Si delineano le classifiche di serie A, B e Lega Pro al “Campetto” di viale Gazzi. La terza giornata è servita, infatti, per ribadire i valori tecnici del Campionato Italiano, che si concederà adesso una meritata pausa per le festività pasquali e riprenderà con le appassionanti sfide di Coppa.

SERIE A

Ternana e Juventus sono balzate al comando del torneo riservato alle migliori sei squadre della regular season. Gli “umbri”, tatticamente perfetti e con un Beccaria in grande spolvero, hanno superato il Messina, troppo sbadato per essere lo stesso di quello ammirato nelle precedenti uscite. La cinquina di realizzazioni dello scatenato Capitti ha permesso alla Juventus di avere ragione della Spal. Salgono, intanto, le quotazioni dei campioni in carica della Sampdoria, che, con la formazione finalmente quasi al completo (unico assente il portiere-goleador Fiumara, ndr), si è imposta sul Chievo.

SERIE B

Terza affermazione di fila tra i cadetti per le quotate Napoli e Milan. I partenopei si sono aggiudicati in modo perentorio il derby con il Benevento, caduto sotto i colpi a ripetizione di Lo Surdo e compagni. Più sofferta del previsto la vittoria del Milan, trascinato dalle invenzioni di Scognamillo, ottenuta ai danni del combattivo Verona. Dopo due brindisi di fila, il Brescia di Giuseppe Saccà si è arreso al cinico Cagliari, che ha sfruttato con freddezza ogni errore commesso dai “lombardi”. Il Perugia ha piegato di misura la resistenza del Carpi; ancora una volta decisive le realizzazioni del bomber dei grifoni Impollomeni.

LEGA PRO

Procede senza intoppi la corsa al comando di Fiorentina e Cesena. I viola del talentuoso Di Paola hanno sbarrato la strada ai giovani dell’Atalanta. I bianconeri hanno incassato, praticamente senza sudare, l’intera posta in palio nel match con l’Inter, poiché i nerazzurri si sono presentati con soli tre elementi. Convincente prova dell’Udinese, che ha sconfitto il Bologna. Completa il quadro della settimana il tiratissimo pareggio tra Genoa e Lazio, che ha regalato emozioni fino agli ultimi palpitanti istanti. Costanzo (Sampdoria), Lo Surdo (Napoli) e Cannistrà (Bologna) guidano, infine, le speciali classifiche dei cannonieri di serie A, B e Lega Pro, rispettivamente con 13, 13 e 10 centri.

LE PARTITE 

 

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti