Concluso con successo a Torre Faro lo spettacolo “Danza e musica oltre le barriere”

Danza e musica oltre le barriere

Si è concluso con successo in una affollatissima piazza dell’Angelo a Torre Faro, lo spettacolo “Danza e Musica oltre le barriere” ideato dallo scrittore non vedente Andrea La Fauci. L’evento, inserito nell’ambito dei festeggiamenti in onore della Madonna della Lettera, patrona del villaggio, è stato presentato da Silvana Paratore, avvocato impegnato da anni nel volontariato sociale.

Gli artisti che si sono esibiti sul palco

Gli artisti che si sono esibiti sul palco

L’avvocato Paratore, dopo aver illustrato le antiche tradizioni popolari e religiose ed il loro significato sostenendo come l’identità di una comunità sta proprio nei valori ed è su quelli che si costruisce la spina dorsale, l’energia, la forza vitale e la fortezza di una comunità, ha affermato altresì come l’inclusione sociale dei diversamente abili implica che ogni persona con difficoltà nella propria autonomia personale e sociale non debba subire trattamenti differenti e degradanti, non debba vivere o lavorare in luoghi separati ma deve avere le medesime opportunità di partecipazione e di coinvolgimento nelle scelte che la riguardano. Dopo i saluti di Andrea La Fauci, che ha ricordato la nonna materna Rosa Angela Cutugno a cui ha dedicato il format danza e musica oltre le barriere, donando un messaggio di fiducia e di speranza  per quanti contano nel loro contesto familiare, una persona diversamente abile e si è soffermato sui brani inediti da lui scritti “Signora mia” e “Bella piu’ che mai” musicati dal Maestro Umberto Buonasera della band di Nino Frassica e per le parti relative alla batteria dal maestro Luigi Santoro che ha collaborato anche agli arrangiamenti,  sono intervenuti Monsignor Mario Aiello, Andrea Risitano ed il Comitato Parrocchiale Torre Faro 2015,  promotori dei Festeggiamenti in onore della Vergine Maria della Lettera.

Foto di gruppo dei partecipanti a "Danza e musica oltre le barriere"

Foto di gruppo dei partecipanti a “Danza e musica oltre le barriere”

Atteso l’intervento dei dott.ri Pioggia e Arnao del CNR , unità presente presso l’Istituto Bosurgi-Caneva di Mortelle, che si occupa di sistemi intelligenti per la ricerca e la riabilitazione dei soggetti autistici, che hanno illustrato il programma Smart-Me donando speranza  a quanti soffrono di tale patologia, l’autismo,  la cui incidenza sta progressivamente aumentando negli ultimi anni. Numerosi gli artisti disabili e non che si sono esibiti sul palco: Martina Valveri, Josè Ortega, Mimmo Ambriano,  la scuola di danza Jdance di Jessica Sparacio;  la Scuola di ballo Ads Corazón di Nadia Di Bella con la ballerina non vedente Francesca Caracausi;  Annalisa Di Stefano; La band di Orazio Visalli (non vedente) con Mimmo Cappello e Nino Maganza. Un sentito ringraziamento è stato rivolto da Andrea La Fauci a quanti hanno contribuito alla riuscita della serata: Luigi Santoro, Pino Romano, Benito Corrao, le traduttrici Angela, Gabriella, Maria, Carlo Carlucci del Sea Bar per la connessione Internet necessaria per garantire la diretta streaming, grazie alla quale l’evento è stato visibile in paesi come l’Inghilterra, la Spagna, la Cina etc…Ha concluso la serata evento sull’integrazione dei diversamente abili Mons. Mario Aiello della parrocchia di Torre Faro.

The following two tabs change content below.
Lillo Guglielmo

Lillo Guglielmo

Plurilaureato, giornalista per passione, docente di matematica e dottore commercialista di professione. In una parola: poliedrico.

Commenta su Facebook

commenti