Colpo di mercato del Cus Unime, preso il forte Daniele Parisi

Cus Unime-San MauroCus Unime-San Mauro

Dopo aver confermato gran parte dello zoccolo duro protagonista della storica promozione in serie A2, in casa CUS Unime l’intenso lavoro sul mercato ha portato ad un primo colpo in grado di elevare ulteriormente il livello della rosa. Si tratta di Daniele Parisi, un vero e proprio top player per la categoria. Classe ‘85 di Civitavecchia, un giocatore di assoluto livello, dal curriculum lungo e ricco di successi ed esperienze importanti, comprese numerose presenze in Nazionale giovanile ed alcune nel Settebello allenato da Malara (attuale tecnico del Pescara) e Formiconi.

Daniele Parisi al tiro

Parisi esordisce in serie A1 a soli 13 anni, indossando la calottina della squadra della città che gli ha dato i natali con la quale, nonostante la giovanissima età, disputerà quattro stagioni. Successivamente arriva il trasferimento al Circolo Nautico Salerno, con il quale gioca e conquista per due annate consecutive la Coppa Len. Dal 2006 nuova esperienza al Sori, dove realizza ben 38 reti e vince anche la Coppa Comen a Malta. Dal 2011 si trasferisce al Lavagna (A2), giocando per ben due anni le finali play off e realizzando una media di 45 gol a stagione che gli permetterà di primeggiare nella classifica cannonieri.

Un rinforzo che aumenta il valore della squadra allenata da mister Sergio Naccari, soddisfatto per il colpo messo a segno: “Siamo molto contenti per l’arrivo di Daniele. Si tratta di un elemento di grande livello con richieste provenienti da mezza Italia; penso che la serietà del nostro progetto abbia fatto la differenza per portarlo in riva allo Stretto. Tatticamente si tratta di un atleta molto duttile con la capacità di ricoprire diversi ruoli. Sono certo che potrà darci un grosso apporto anche in termini di esperienza, che in questa categoria è fondamentale”.

Entusiasmo e tanta voglia di cominciare questa nuova avventura per Parisi. “Già da diverso tempo avevo espresso la volontà di avvicinarmi a casa e prendere la decisione finale non è stato semplice perché, fortunatamente, ho ricevuto diverse proposte. Messina mi piace molto: l’ho visitata diverse volte perché ho una stretta amicizia con Massimo Giacoppo e la sua famiglia. Inoltre ho già giocato con Cesare Russo, per cui ho seguito con particolare attenzione l’ultima stagione del CUS Unime e sono rimasto particolarmente colpito dal bel gruppo che si è creato e dalle splendide strutture sportive a disposizione. Sergio mi ha cercato poi con insistenza ed ho deciso di puntare su questa avventura. Non vedo l’ora di cominciare e di conoscere i miei nuovi compagni di squadra. La A2 negli ultimi anni è diventata forse ancora più avvincente della massima serie, di conseguenza si dovrà dare il 110% per raggiungere i nostri obiettivi con tranquillità”.

The following two tabs change content below.
Redazione Messina Sportiva

Redazione Messina Sportiva

Commenta su Facebook

commenti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com