Città di Messina, solo 1-1 col Giarre. Cariolo spreca un rigore al 94′

La disperazione del Città di Messina

Pareggio amaro per il Città di Messina bloccato sull’1-1 dal Giarre nel recupero della quinta giornata del campionato di Eccellenza sospesa lo scorso 5 ottobre a causa del forte vento. Match iniziato con mezz’ora di ritardo per un inconveniente al direttore di gara che ha costretto l’Aia a designare in extremis una nuova terna arbitrale. I giallorossi recriminano soprattutto per il rigore sbagliato da Cariolo a pochi secondi dal fischio finale che avrebbe potuto regalare i tre punti in una gara comunque poco brillante. E’ proprio Cariolo ad aprire le marcature finalizzando alla perfezione un’azione di contropiede al 39′. Al 65′ la formazione etnea rimane in dieci uomini per l’espulsione di Sottile, i padroni di casa non riescono a sfruttare l’uomo in più e al 77′ subiscono il pareggio dagli undici metri con un rigore trasformato da Tenerelli. Al 94′ Leotta tocca la palla con un braccio in area di rigore, l’arbitro non ha dubbi e assegna la massima punizione al Città di Messina. Dal dischetto Cariolo si lascia ipnotizzare da Nicotra.

Città di Messina – Giarre 1-1
Marcatori: 39′ Cariolo (CdM), 77′ Tenerelli rig (G).
Città di Messina: R. Trovato, Iovine, Fragapane, Romano (81′ Fleri), Romeo, Munafò, Cariolo, Costa, La Rocca (55′ Calogero), S. Trovato, Mastroieni (75′ Giordano). Allenatore: Lucio D’Andrea.
Giarre: Nicotra, Siliato (83′ De Clo), Villani, Benedettino (61′ Tenerelli), Cordima, Patanè, Nirelli (46′ Contarino), Patti, Aleo, Sottole, Leotta. Allenatore: Alfio Romeo.
Arbitro: Enrico Gemelli della sezione di Messina. Assistenti: Ignazio Milici e Giovanni Spadaro, entrambi della sezione di Messina.
Ammoniti: Fragapane (CdM), Romeo (CdM), Cariolo (CdM), La Rocca (CdM), Mastroieni (CdM), Giordano (CdM), Villani (G), Benedettino (G), Cordima (G), Leotta (G), Contarino (G).
Espulsi: Sottile (G).
Recupero: 1′ pt, 5. st.
24/10/2014

Commenta su Facebook

commenti