Città, Furnari: “Migliorano tenuta e costruzione del gioco”. Attesi rinforzi

FurnariGiuseppe Furnari è sempre più simbolo del Città di Messina (foto Familiari)

Tra alti e bassi, occasioni sciupate e prestazioni convincenti, il Città di Messina sta portando a termine la sua prima parte di stagione. Alla vigilia del mercato, che ufficialmente aprirà i battenti il prossimo 1 dicembre, il sodalizio guidato da Maurizio Lo Re si trova a quota dodici punti in classifica, con un piccolo margine sulle posizioni che condannano alla retrocessione, conquistato nelle ultime settimane, ma ancora in piena zona play-out.

I peloritani confidano in ulteriori miglioramenti. A confermarlo è il tecnico Giuseppe Furnari: “Abbiamo avuto un percorso di crescita importante. Già da qualche partita avevo notato alcuni miglioramenti significativi nonostante qualche scivolone, come ad esempio quello di Marsala. È vero che ci sono ancora problemi sotto l’aspetto realizzativo, ma per quanto riguarda la costruzione di gioco e la tenuta dei novanta minuti credo che rispondiamo positivamente”. 

Cardia

L’abbraccio tra Cardia e Bonamonte, autore del gol decisivo contro la Cittanovese (foto Menolascina)

Domenica è maturata la terza vittoria nelle ultime cinque uscite: “Sono felice per il risultato ottenuto contro la Cittanovese, meritavamo quei tre punti – aggiunge Furnari -. Una vera boccata d’ossigeno che premia il nostro atteggiamento e la nostra voglia. Adesso testa all’Acireale, vogliamo raccogliere ancora punti importanti”.

Il mercato, che dovrà regalare qualche movimento in entrata necessario anche per garantirsi maggiore tranquillità nella seconda metà di stagione, si è aperto con due partenze: “Trevizan e Graziano hanno avuto alcuni problemi personali che li hanno spinti ad andare via. Dispiace perdere due profili importanti, auguro ad entrambi un buona carriera. Chiaramente dovremo muoverci e la società conosce bene la situazione in ogni reparto. In difesa, complici diversi infortuni tra cui quello di Bombara, siamo in emergenza ed è dunque doveroso colmare queste assenze. Con Dama, Crucitti e Grasso abbiamo un buon reparto under ma sicuramente un rinforzo non guasterebbe”. 

Enrico Di Vincenzo

Enrico Di Vincenzo si è conquistato l’attacco del Città di Messina (foto Familiari)

Il reparto avanzato è tra i meno prolifici. Soltanto Igea Virtus e Rotonda hanno fatto peggio: “Sappiamo che il nostro attacco è stato messo in discussione nelle ultime settimane. Conosco bene le caratteristiche di ognuno e so che possiamo fare meglio di quanto avvenuto fino ad oggi sotto porta. È un reparto ampio, ma con l’uscita di Graziano non ho una vera alternativa a Di Vincenzo, l’unico under arruolabile in avanti. Enrico sta svolgendo un ottimo lavoro ma ha anche bisogno di rifiatare un po’, dunque non escludo nulla. Sono contento dei miei giocatore. Chi c’era ha confermato l’alto rendimento della passata stagione mentre i nuovi arrivati si sono subito messi a disposizione della squadra e stanno facendo il possibile per il Città di Messina”. 

Francesco Cardia sembra ad un passo dal lasciare il Città di Messina (foto Familiari)

In conclusione Furnari ha analizzato la questione legata a Cardia, autore della rete del 3-1 nel derby con l’ACR e dell’assist decisivo per Bonamonte domenica scorsa. Il centrocampista è stato accostato alla Jonica: “Siamo consapevoli del fatto che durante il mercato si creano diverse situazioni e nulla è scontato. Ma fin quando alle indiscrezioni non segue nulla di ufficiale non ci allarmiamo. È normale che un profilo come quello di Ciccio sia al centro dei pensieri di tante società. Si tratta di un vero leader, che riesce a fare sempre la differenza sia in campo che fuori. Si tratterebbe di una defezione importantissima, ma fino a quando non sarà stata ratificata la sua eventuale cessione me lo tengo stretto”.

The following two tabs change content below.
Filippo D'Angelo

Filippo D'Angelo

Passione sfrenata per il calcio ed il giornalismo. Sogna di diventare telecronista sportivo e nel frattempo è voce di un programma radio e firma di più testate online

Commenta su Facebook

commenti