Città di Sant’Agata, Meli: “Vogliamo incutere timore a chi ci precede in classifica”

Ettore MeliIl direttore sportivo del Sant'Agata Ettore Meli

Vittoria di rigore del Città di Sant’Agata, che espugna il “Riccardo Garrone” mantenendosi a sei punti dalla capolista Paternò. Un 3-0 netto quello rifilato dai nebroidei al Siracusa Belvedere, frutto di tre reti messe a segno dagli undici metri da Tiscione, Concialdi e Costa, sintomo dell’ennesima prestazione positiva espressa dai ragazzi di Pasquale Ferrara.

Riccardo Ferrara

Ettore Meli con Riccardo Ferrara

Il direttore sportivo biancazzurro, Ettore Meli, molto soddisfatto per la buona prova offerta dai suoi ragazzi, ha analizzato così il match: “Fare punti su questo campo non è facile per nessuno, ma noi abbiamo meritato il bottino pieno. Il Real Siracusa Belvedere è una squadra arcigna e batterla rappresenta un segnale importante. Siamo stati molto bravi ad imporre il nostro gioco, senza dare punti di riferimento a loro. I rigori a nostro favore? Non sono frutto del caso, anzi, certificano le qualità del nostro reparto offensivo”.

Meli lancia il guanto di sfida al Paternò: “Giorno dopo giorno capisco, attraverso piccoli, ma significativi dettagli, che il Città di Sant’Agata inizia davvero ad incutere timore a chi lo precede ed è quello che vogliamo. Stiamo cercando di dare credibilità alle nostre idee ed abbiamo l’obbligo di proseguire su questa strada, a partire già dal prossimo match che ci vedrà opposti, tra le mura amiche del “Biagio Fresina”, all’Aci Catena. L’importante è possedere sempre una mentalità feroce. Certamente, da qui alla fine, dobbiamo provare a vincerle tutte – conclude Meli – con la consapevolezza dei nostri mezzi, ma anche con il massimo rispetto verso tutti gli avversari che incontreremo”.

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

MessinaSportiva