Città di Messina, vittoria a tavolino contro il Merì. Ingaggiato Casella

Il Città di Messina torna alla vittoria. In panchina siede nuovamente Nello Basile, che ha sostituito l'esonerato Roberto Pasca

Il Città di Messina ha perfezionato il tesseramento dell’attaccante Roberto Casella, nato il 16/10/1982. Il calciatore quasi 33enne vanta un curriculum di tutto rispetto avendo vestito le maglie di Camaro, Città di Vittoria, Igea Virtus, Acireale, Orlandina e Taormina. Interrotti, invece, i rapporti con il centrocampista Roberto Romeo.

Roberto Casella

L’attaccante Roberto Casella

In relazione alla gara persa 1-0 con il Merì, del 20 settembre scorso, il Giudice sportivo ha accolto il reclamo del Città di Messina, decretando lo 0-3 a a tavolino:  “Con reclamo ritualmente proposto la Società Città di Messina chiede l’assegnazione della perdita della gara alla Società Merì per avere, quest’ultima, impiegato il calciatore Giorgianni Alfredo (22/10/1999), privo dell’autorizzazione prevista quale calciatore quindicenne; Esaminati gli atti ufficiali ed esperiti gli opportuni accertamenti presso l’Ufficio Tesseramento del C.R. Sicilia, si osserva che il suddetto calciatore non risulta in posizione regolare alla data di disputa della gara in quanto privo dell’autorizzazione prevista dall’art. 34 delle N.O.I.F.; Per quanto sopra, il Giorgianni non aveva titolo a prendere parte legittimamente alla gara di cui si tratta; Pertanto; Visti l’art. 34 e 34 bis delle N.O.I.F., l’art. 35, comma 1, del Regolamento della L.N.D. e l’art. 17, comma 5, del C.G.S.; Si delibera: Di accogliere il reclamo proposto dalla Società Città di Messina non addebitando alla stessa la relativa tassa; Di infliggere alla Società Merì la punizione sportiva della perdita della gara in epigrafe con il punteggio di 0-3”. Il Città di Messina, grazie a questi tre punti, sale a quota 8 in classifica.

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti