Città di Messina in piena emergenza. Amarcord Laganà con la Gioiese

L'attaccante Vincenzo Manfrè
L'attaccante Vincenzo Manfrè

L’attaccante Vincenzo Manfrè

Prove generali per il neo tecnico del Città di Messina Gianfranco Laganà in vista della sfida esterna di domenica contro la Nuova Gioiese. Per la prossima gara sicuri assenti gli squalificati Camarda, Cammaroto, Cappello e Seck; alle loro defezioni si sommerà molto probabilmente quella di Dombrovoschi, non ancora recuperato dopo l’infortunio subito nei giorni scorsi. Da monitorare anche le condizioni del centrocampista Munafò, oggi a riposo per un fastidio alla schiena.

Nel pomeriggio di giovedì la consueta partitella di metà settimana, disputata in questa occasione sul manto erboso del “Celeste”. Laganà ha visto all’opera tutti i calciatori attualmente a sua disposizione, testando la condizione generale del gruppo. In campo anche i centrocampisti Davide Santamaria, appena tesserato, e il classe ’94 ex Hinterreggio Giuseppe Gioia, aggregato alla squadra. La partitella si è conclusa con il punteggio di 2-1 in favore della squadra in maglia blu, in rete con Frassica su rigore e con Manfrè, ristabilitosi dopo aver saltato i primi allenamenti settimanali a causa dell’influenza; per l’undici in casacca arancione rete di Cammaroto. La preparazione prosegue oggi con una seduta pomeridiana e si concluderà domani mattina con la rifinitura.

Domenica per Laganà sarà un tuffo nel passato, tenendo conto dei suoi trascorsi nel ruolo di fantasista tra le file della Gioiese nell’arco della carriera da calciatore. L’attuale tecnico dei calabresi, Mario Dal Torrione, dal suo profilo facebook, ha rivolto un messaggio di augurio al collega: “Gianfranco è un amico ed un ex viola, auguro a lui di riprendere le sorti del Città di Messina, naturalmente dalla partita prossima alla nostra”.

Commenta su Facebook

commenti