Circoletto Dei Laghi d’argento ai campionati italiani Under 16

Gabriele Bombara, il maestro Ricciardo e Fabrizio AndaloroGabriele Bombara, il maestro Ricciardo e Fabrizio Andaloro

Si tinge d’argento la medaglia conquistata dal Circoletto dei Laghi ai campionati nazionali a squadre Under 16 maschili andati in scena nel fine settimana al Tennis Club Campobasso. La squadra peloritana, capitanata dal maestro Paolo Ricciardo, formata da Fabrizio Andaloro e Gabriele Bombara, è giunta a questa “Final Eight” dopo aver vinto il titolo regionale ed essersi classificata al primo posto nella fase di Macroarea Sud disputatasi al TC Polimeni di Reggio Calabria nel mese di luglio.

Gabriele Bombara

Gabriele Bombara

A Campobasso nei quarti di finale i messinesi hanno superato l’Aureliano Tennis Team grazie ai successi nei singolari di Andaloro su Hallemans Renè (6-3 6-4) e di Bombara che, dopo una falsa partenza, ha rimontato il fratello Denis Hallemans affermandosi col punteggio di 2-6 6-3 6-1. Anche in semifinale sono bastati i due singolari per battere il TC Faenza e conquistare la finale. Questa volta a vincere agevolmente è stato Bombara che con un duplice 6-1 si è sbarazzato del 2.8 Filippo Di Perna mentre Andaloro ha dovuto sudare le cosiddette sette camice per avere la meglio di Noha Perfetti (2.8): 6-3 2-6 6-4 il punteggio finale in favore del peloritano che al terzo set era sotto 4 a 1.

La finale contro lo Junior Perugia, testa di serie n.1 dei campionati e vincitore in semifinale del Tc Parioli per 2 a 0, iniziava subito in salita per i ragazzi di capitan Ricciardo che subivano la sconfitta di Bombara contro il solido 2.8 Gilberto Casucci (6-2 6-2). Toccava ad Andaloro compiere l’impresa contro Francesco Passaro, classificato 2.4, per portare il match al doppio di spareggio. Andaloro si portava avanti 5 a 0 ma subiva la rimonta dell’umbro che vinceva i successivi sei giochi. Il peloritano, con un guizzo d’orgoglio, riusciva a vincere il set 9-7 al tie break. Il secondo set se lo aggiudicava Passaro 6/3 e si andava così al terzo che risultava equilibrato sino al 4-3 in favore di Andaloro che però perdeva i successivi tre giochi sancendo di fatto la conquista dello scudetto da parte degli umbri.

Fabrizio Andaloro in azione in un match (foto d’archivio)

Per il Circoletto dei Laghi si tratta di uno storico risultato che migliora il terzo posto ottenuto due anni fa a Livorno dagli stessi Andaloro e Bombara nella categoria under 14. Un percorso di crescita che ha regalato tante soddisfazioni ai due ragazzi ed alla Scuola Tennis del circolo di via Margi. “Per il nostro circolo – ha dichiarato Maurizio Branca, presidente del Circoletto dei Laghi  – aver raggiunto questi traguardi prestigiosi è una grandissima soddisfazione che premia la perseveranza, l’impegno, la competenza e la passione che i tecnici mettono nel loro lavoro e riescono a trasferire agli allievi“.

Commenta su Facebook

commenti