Cestistica Torrenovese, ascolta Sindoni: «Ripartiamo insieme!»

Giuseppe Sindoni (Aquila Nebrodi)

Una vittoria e una sconfitta in questo inizio campionato per la Cestistica Torrenovese, in quella che potrebbe essere una perfetta “media inglese”, accompagna la squadra gialloblu alla seconda gara di fila in casa, domenica alle 18 contro la Basket School Messina targata Gruppo Zenith. La formazione di coach Dani Baldaro non ha giocato la scorsa settimana in virtù del rinvio del match contro l’Agatirno e ha vinto l’esordio in campionato contro l’Amatori Messina.
La Cestistica però vuole subito ottenere un pronto riscatto dopo la sconfitta contro la Fortitudo Balestrate, e a testimonianza di ciò le parole di Giuseppe Sindoni, playmaker classe 1992 reduce dalla scorsa positiva stagione delle Aquile: «La Gruppo Zenith è una squadra da non sottovalutare, hanno nel roster ottimi giocatori come Carnazza, Buono, Adorno e Trimarchi, e non verranno al PalaTorre solo per figurare. Dal canto nostro però abbiamo voglia di tornare a vincere davanti ai nostri splendidi tifosi, che ci hanno sostenuto anche nella sconfitta contro Balestrate. In settimana ci siamo allenati bene e mi aspetto si possa ritrovare l’intensità e la voglia di buttarsi su ogni pallone che c’è stata nella gara d’esordio contro la Nuova Agatirno e che ci è mancata nell’ultimo match interno. È chiaro che non si possono vincere tutte le gare, e contro Balestrate abbiamo approcciato male alla gara interpretandola peggio. Certo, era bello pensare che il PalaTorre potesse rimanere anche in questa stagione un fortino invalicabile».
Dopo un ottimo esordio, dunque, un piccolo scivolone per la Cestistica Torrenovese. Il playmaker della squadra di coach Bacilleri però rimane sereno e ottimista in vista del match contro Messina e in generale per il prosieguo del campionato: «Siamo una buona squadra costruita attraverso mix di giocatori di esperienza e di giovani con qualità che hanno voglia di vincere e dare il contributo. Non importa chi mette a referto 30 punti, per noi conta solo la vittoria. Per questo penso che non ci sia un solo elemento cardine ma ognuno può, deve e vuole portare il proprio mattoncino per costruire qualcosa di importante. Siamo consci della nostra forza e delle nostre caratteristiche che secondo me ci permetteranno di fare un bel campionato. Non so se lo vinceremo – prosegue Sindoni – ma sicuramente daremo il 100% ad ogni gara giocata. Ci piace attaccare e difendere di squadra, e più lo faremo più avremo possibilità di portare a casa le gare che giocheremo. In questo è importante anche coach Bacilleri perché l’aggressività, l’ambizione e la “voglia di fare” ce la tramette prima, durante e dopo i match che giochiamo. Per lui è importante prepararci alla partita per farci arrivare nella condizione mentale e fisica più idonea, e questo per me è fondamentale».

Conclusione dedicata ai tifosi della Cestistica Torrenovese, che all’esordio casalingo erano corsi a gremire la Tribuna del PalaTorre. Sindoni non usa mezzi termini per affermare la propria felicità nel vedere grandi e piccoli tifare i colori gialloblu: «Per me è molto bello vedere persone che si avvicinano alla pallacanestro in uno scenario ancora giovane come quello di Torrenova. Noi siamo una squadra che si fa trasportare molto dalla loro energia, loro sono molto caldi e questo senza dubbio ci aiuta. Rappresentano senza dubbio il sesto uomo. La pallacanestro è lo sport che noi tutti amiamo, ma quello che non mi aspettavo è il fatto che accorrono tanti ragazzini che vogliono scoprire questo sport».

Commenta su Facebook

commenti