Catalano testa Scoponi nel trio di difesa, Guadalupi a supporto di Chiaria. Cucinotta verso il recupero

GM4_0140Per inseguire il primo vero acuto in trasferta, dopo il blitz di Lamezia in Coppa, Gaetano Catalano dovrà ridisegnare la difesa del Messina. Con Ignoffo e De Bode out per squalifica il tecnico dovrà varare un pacchetto arretrato quasi inedito. Certo appare l’impiego di Silvestri, che peraltro ha già ammesso di preferire un posto al centro che sulle corsie esterne. Annunciata anche la promozione tra i titolari di Caldore, che ha già disputato uno scampolo di partita domenica contro il Cosenza. Tutte da ponderare invece le altre scelte. L’emergenza potrebbe rientrare almeno in parte, dal momento che lo staff medico è fiducioso sul recupero di Cucinotta, che sembra già essersi lasciato alle spalle il problema di natura muscolare accusato quattro giorni fa. Soltanto se l’ex centrale del Milazzo dovesse essere costretto al forfait, Catalano potrebbe giocarsi una carta a sorpresa nel 3-5-2 che rappresenta da qualche settimana il nuovo credo tattico del tecnico.

Il difensore Antonio Cucinotta

Il difensore Antonio Cucinotta

Nella partitella infrasettimanale con il Messina Sud, disputata sul manto erboso di Santa Margherita e terminata 5-0, è stato inserito infatti nell’undici titolare l’argentino Scoponi, proprio al fianco di Silvestri e Caldore a difesa di Lagomarsini. L’ultima alternativa è rappresentata infine dallo spagnolo Guilana, in grado di agire al centro della difesa grazie alla sua grande stazza fisica. Confermati gli esterni Guerriera e Quintoni. In mezzo al campo Bucolo, Ferreira e la novità rappresentata da Simonetti, al posto dell’acciaccato Lasagna, vittima di un affaticamento muscolare e quindi a riposo. In avanti Guadalupi e Chiaria, con l’ex cosentino qualche metro più dietro rispetto all’attaccante ma comunque più avanzato rispetto a quanto visto domenica, in una posizione che ricalca quella di trequartista tanto cara al brindisino.

Il laterale sinistro Peppe Quintoni

Il laterale sinistro Peppe Quintoni

Hanno svolto allenamento differenziato i lungodegenti Maiorano e Bolzan. L’esterno è vicino al pieno recupero, mentre il centrocampista ha ancora qualche difficoltà in fase di calcio e la cautela potrebbe indurre lo staff medico a posticipare di un’altra settimana il suo rientro in campo. A bordo campo anche Di Stefano, ormai ai margini del gruppo ed in attesa della cessione in prestito a qualche formazione in cui possa trovare maggiore spazio di quello ottenuto in riva allo Stretto. Tre le reti realizzate nel corso del primo tempo dell’amichevole: pregevole la marcatura di Guerriera, con uno stacco di testa imperioso sul calcio d’angolo di Costa Ferreira. Raddoppio sempre di testa di Simonetti, sullo splendido cross dalla sinistra di Quintoni, tra i più in palla. Tris firmato da Chiaria su assist di Guadalupi. A metà frazione l’avvicendamento tra i pali tra Lagomarsini ed il suo vice Iuliano. Insieme al portiere ex Salernitana nella ripresa anche Silvestri, Guilana, Caldore, Scoponi, Guadalupi, Simonetti, Bucolo, Ferreira, Gherardi e Corona. Nel finale spazio pure al terzo portiere Mangini, ai difensori Ignoffo e De Bode (out per squalifica a Gavorrano), all’argentino Piovi e agli ex genoani Siciliano e Buongiorno. Allarme per Simonetti costretto ad uscire dopo uno scontro aereo. Necessaria una medicazione sopra l’arcata sopraccigliare per il centrocampista. Due le marcature nella seconda parte di gara: De Bode, con un colpo di testa, firma il 4-0, mentre a chiudere ci pensa Buongiorno, per il definitivo 5-0.

 

 

Commenta su Facebook

commenti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com