Catalano: “Nulla è perduto, puntiamo alla salvezza. Presto cinque rinforzi”

Gaetano CatalanoGaetano Catalano

Il debutto di Gaetano Catalano sulla panchina del Due Torri è coinciso proprio con il derby contro la capolista Igea Virtus. Non era di certo un compito agevole per i biancorossi, battuti per 0-2 da Dall’Oglio e compagni senza però sfigurare: “Le vicende della settimana ci hanno un po’ impedito di preparare la gara nel migliore dei modi – ha detto Catalano al termine del match – ma non mi sono preoccupato delle assenze pur essendo consapevole che ci sarebbero mancati cinque o sei giocatori importanti. Complimenti ai ragazzi che hanno fatto una partita ordinata, dispiace però aver preso il primo gol su una palla inattiva. La partita doveva farla l’Igea, noi volevamo chiudere loro gli spazi e ripartire nelle occasioni che potevano lasciarci. L’Igea è prima e merita i punti che ha in classifica”. 

L'uscita volante di Drammeh

L’uscita volante di Drammeh

“Sono comunque soddisfatto nel complesso – chiude il neo tecnico del Due Torri, analizzando la difficile situazione in casa dei pirainesi – e ritengo che in settimana arriveranno dei nuovi giocatori per infoltire la rosa. Penso almeno cinque giocatori, poiché interverremo in tutti i reparti. Dobbiamo puntare alla salvezza e nulla è perduto. Quando sono arrivato i ragazzi avevano il morale a terra ed abbiamo cercato di tirarli su. Sappiamo le difficoltà di questo campionato, giovedì affronteremo a Rende un’altra sfida complicata, ma le partite vanno tutte giocate. Con i giusti innesti possiamo farcela”.

Commenta su Facebook

commenti