Caravello: “Accolte tutte le richieste di Sasa. Ciciretti andrà alla Pistoiese”

Sasa Bjelanovic esulta

L’operazione che ha portato il croato Sasa Bjelanovic a Messina non è certo passata inosservata. Ed anche le perplessità che spesso accompagnano operazioni che interessano atleti ormai al culmine della carriera sono state spazzate dalle rassicurazioni arrivate proprio ai nostri microfoni da Gabriele Ambrosetti, il direttore sportivo del Varese che ha tentato invano di trattenere l’attaccante in Lombardia, una volta risolti i problemi societari che avevano messo in dubbio la partecipazione al prossimo torneo di serie B.

Il direttore sportivo Fabrizio Ferrigno è riuscito a battere anche la concorrenza della Casertana. Soddisfatto il procuratore della punta Danilo Caravello, il quale vanta nella lunga lista di assistiti anche Pinzi, Domizzi, Antei, Magnanelli, Berrettoni e Di Michele, oltre all’ex peloritano Giallombardo. “Siamo tutti contenti perché un’operazione importante si è conclusa nel migliore dei modi, dopo qualche giorno di inevitabile trattativa. Il Messina ha accolto tutte le richieste di Sasa e ha dimostrato di volerlo a tutti i costi in vista di un torneo che si annuncia esaltante”.

Danilo Caravello

Danilo Caravello

Sulla competitività del concentramento meridionale di Lega Pro sono già tutti d’accordo: “Il girone C della C unica può essere paragonato ad un’ottima serie B. Se tutte le squadre del Sud Italia che dal punto di vista geografico dovrebbero andarci a finire verranno inserite davvero lì sarà caratterizzato da grande qualità. Un po’ tutte le formazioni, poi, si stanno attrezzando al meglio”.

Ed in riva allo Stretto l’asticella potrebbe essere presto alzata: “Ingaggiare un calciatore come Bjelanovic, che questa categoria non l’ha mai fatta avendo sempre giocato soltanto tra A e B, significa aspirare alla disputa di un torneo importante, puntare ad essere protagonista e magari vincere ancora, per il terzo anno consecutivo”.

Il trequartista scuola Roma Amato Ciciretti

Il trequartista scuola Roma Amato Ciciretti

Per un obiettivo centrato un altro che sfuma. Caravello assiste infatti anche il promettente trequartista Amato Ciciretti, classe 1993, che con la “Primavera” della Roma in due stagioni ha collezionato 46 presenze, siglando ben 12 reti. Nell’ultimo biennio le positive esperienze nella Carrarese (18 apparizioni in Prima Divisione) e ne L’Aquila (21 gettoni ed una rete, sempre in terza serie). 

“Era anche lui un obiettivo di Ferrigno – ammette Caravello – Gli piaceva molto per le caratteristiche che ha messo in mostra e lo ha richiesto con insistenza, ma noi avevamo già l’accordo con la Pistoiese, che peraltro aveva trovato l’intesa anche con la Roma. Non ci è sembrato quindi il caso di rimettere tutto in discussione. Di certo se fosse venuta meno quell’ipotesi il ragazzo si sarebbe accasato al Messina”.

Commenta su Facebook

commenti