Capuano ridisegna il Messina. A Catanzaro con quattro assenti ma senza timori

MessinaL'undici titolare del Messina (foto Ciccio Saja)

L’indisponibilità di Fazzi, fermatosi nelle ultime sedute di allenamento, toglie al Messina una certezza in più e impone di ridisegnare anche la retroguardia oltre all’attacco. Capuano ha convocato infatti soltanto 19 giocatori per la  gara della tredicesima giornata di serie C girone C in programma domenica 7 novembre, alle 17:30 contro il Catanzaro. Oltre allo squalificato Sarzi Puttini sono rimasti in riva allo Stretto anche gli altri infortunati Vukusic e Baldé.

Mikulic

Mikulic in marcatura su Donati (foto Antonio Russo)

Se verrà confermato il 3-5-2 che è diventato una costante da quattro gare in difesa possibile chance quindi per Mikulic, che potrebbe affiancare Celic e Carillo, mentre in avanti potrebbe profilarsi un ballottaggio tra Catania e Russo, con il primo più simile per caratteristiche a Vukusic e quindi avvantaggiato. Ma il tecnico peloritano in conferenza stampa pre-partita non ha però escluso un cambio di modulo. Le variabili quindi potrebbero aumentare. Un ritorno alla retroguardia a quattro potrebbe comportare un arretramento di Gonçalves e Morelli o qualche promozione a sorpresa, come quella di Rondinella, che fin qui in stagione ha avuto appena 86 minuti di impiego, partendo titolare con il Foggia in Coppa Italia.

Perdere in un colpo solo quattro elementi cardine non aiuta, ma l’allenatore si è mostrato fiducioso per il lavoro svolto in settimana e i passi in avanti compiuti dal suo gruppo, che sul campo proverà ad inseguire un risultato che avrebbe risvolti determinanti per la graduatoria ma soprattutto in termini di fiducia. Gonçalves ha l’opportunità di confermare i suoi progressi, al pari di Morelli, rigenerato dal nuovo assetto tattico. Una panchina più corta potrebbe garantire minuti importanti a gara in corso anche ad elementi fin qui meno impiegati, come Konate, Marginean e Distefano.

Catania

Catania prova il tiro. Il suo apporto può essere determinante (foto Paolo Furrer)

Damian, Simonetti e Fofana sembrano destinati a partire ancora titolari. Non si può escludere neppure un centrocampo ugualmente folto, con Adorante unica punta e a quel punto anche Russo avrebbe serie chance di giostrare da esterno. I dubbi saranno sciolti al fischio d’inizio, in un match in cui sono attese conferme dopo le vittorie con Potenza e Campobasso, che hanno accorciato la classifica e restituito autostima al gruppo. Il Catanzaro, privo di due titolari come l’ex Martinelli, squalificato, e Rolando, infortunato, vuole accorciare le distanze dalla capolista e cancellare il doppio ko consecutivo patito contro Monopoli e lo stesso Bari, per cui gli stimoli e i motivi di interesse.

Di seguito la lista completa dei convocati: PORTIERI: 1. Fusco Antonino, 22. Lewandowski Michal; DIFENSORI: 2. Morelli Gabriele, 3. Gonçalves Tiago, 5. Fantoni Nicholas, 13. Carillo Luigi, 18. Celic Maks, 21. Rondinella Gennaro, 23. Mikulic Bozo; CENTROCAMPISTI: 6. Fofana Lamine, 8. Simonetti Lorenzo, 10. Damian Filippo, 14. Konate Amara, 24. Marginean Iulius; ATTACCANTI: 7. Russo Raffaele, 9. Adorante Andrea, 15. Distefano Gian Marco, 17. Busatto Tommaso, 20. Catania Lorenzo.

The following two tabs change content below.

Francesco Straface

Ideatore di MessinaSportiva nel 2005, per tredici anni - dal 2002 al 2014 - ha lavorato nelle emittenti private TeleVip e Tremedia. Vanta alcune esperienze nella carta stampata ("Il Dubbio" e il "Quotidiano di Calabria"). Dal 2016 è tutor presso la Scuola di Giornalismo della Lumsa di Roma