Capuano: “Il Messina ha meritato di salvarsi. Sciotto è un estimatore di Zeman”

Eziolino CapuanoIl tecnico del Messina Eziolino Capuano (foto Paolo Furrer)

In una lunga intervista, rilasciata al sito Lacasadic.com, l’ex allenatore giallorosso Eziolino Capuano ha parlato della sua grande voglia di tornare presto in panchina: “Mi sono riposato abbastanza, purtroppo non per motivi legati alla mia volontà. Adesso però sono pronto a rientrare più carico di prima. Datemi un progetto serio e una tifoseria importante”.

Acr Messina

Il Messina celebra il successo di Potenza

Inevitabile un passaggio sull’esperienza a Messina, durata lo spazio di due mesi (da ottobre a dicembre) e conclusasi con l’esonero poco prima di Natale dopo un inizio piuttosto promettente. “Quando chiama una piazza così importante, c’è solo un modo di rispondere ed è sì. Senza pensarci. E anche se è andata come è andata a Messina ci tornerei. Nessun rimpianto. Lì ho trovato una miriade di difficoltà e capisco bene la provocazione del presidente Sciotto di mettere la società in vendita a un euro perché ci sono problemi sotto il piano dell’impiantistica. Abbiamo giocato su un campo in condizioni disastrose. L’impatto fu importante, vincemmo subito a Potenza, ma dalla trasferta a Catanzaro, il 7 novembre, siamo crollati per una serie di fattori davvero penalizzanti”.

Eziolino Capuano

Il tecnico del Messina Eziolino Capuano (foto Paolo Furrer)

Tante le difficoltà incontrate, complice la vera e propria emergenza creatasi in rosa, con Capuano che racconta nel dettaglio: “Perdemmo, a causa del Covid, giocatori importantissimi. Fummo costretti a ricorrere all’utilizzo delle sagome per allenarci. Da lì è venuta fuori una serie di risultati negativi, ci sta che un club possa decidere di cambiare. Poi l’organico è stato rivoluzionato con l’arrivo di undici giocatori che hanno alzato l’esperienza della squadra, che era giovanissima. Sono rientrati giocatori come Morelli, Gonçalves e Damian. La salvezza è stata meritata”.

Al presidente Sciotto rivolge un grosso attestato di stima e sul possibile arrivo di Zeman aggiunge parlando a Lacasadic.com: “Sono stato contento per il presidente Sciotto, che ha fatto sacrifici e ha avuto coraggio. Non ho mai avuto dubbi che avrebbe iscritto la squadra al campionato. Zeman e Pavone? Non hanno bisogno di presentazioni. Sciotto è un grande estimatore di Zeman, me ne parlava spesso. Il presidente è ambizioso, gli piace fare bella figura”.

Autori

+ posts
The following two tabs change content below.