Camaro: Under 17 ko a Milazzo con la Folgore, l’U15 domina la Vivi Don Bosco

CamaroLa formazione del Camaro Under 17

Si ferma a Milazzo la serie di tre vittorie consecutive per l’Under 17 del Camaro che, nella 12^ giornata del girone C, cede 2-1 alla Folgore. Va così al mister Alessandro Cosimini la sfida in famiglia con il fratello Giuseppe, sulla panchina neroverde. Avvio positivo del Camaro che, al 2’, costruisce la prima occasione del match: punizione di Moschella, ma facile parata di Formica. Al 5’ risponde la Folgore sempre su punizione: batte Iarrera, colpisce Gitto di testa, ma Di Bella blocca con sicurezza. Al 14’ Leotta non riesce ad approfittare di un errato disimpegno della difesa locale e, davanti al portiere, calcia debolmente. Al 19’ punizione di Salamone verso il secondo palo, Moschella non riesce ad agganciare bene e manda a lato. Al 23’ Salamone ci prova direttamente da calcio d’angolo e il portiere è costretto ad alzare ancora in corner. Gli ospiti comandano il gioco e, al 43’, altro angolo di Salamone e colpo di testa di Santoro che manda oltre la traversa. Al 45’ Moschella recupera palla a centrocampo, libera Santoro per il tiro di prima intenzione dai 25 metri, che colpisce la traversa, chiudendo la prima frazione con un pari a reti bianche.

Camaro

I difensori Federico Di Nallo e Giuseppe Lo Verde e il centrocampista Lorenzo Spatafora

La ripresa si accende al 15’, quando Galletta, da sinistra, crossa dal fondo ma il portiere intercetta anticipando l’intervento di Incoronato. Al 22’ la risposta mamertina: punizione di Grillo per il colpo di testa a centro area di Salvo che vale il vantaggio. Sotto 1-0, il Camaro fatica a reagire, mister Cosimini prova a cambiare uomini pescando dalla panchina, ma la reazione si concretizza solo al 39’ con una potente conclusione dal limite di Naccari che sfiora la traversa. Un minuto dopo, angolo di Galletta per la deviazione di testa di Foti ma, da buona posizione, non inganna Formica. Sono ben 7 i minuti di recupero e, al primo, Galletta ci prova da fuori ma il portiere è attento. Al 48’ punizione di Iarrera in profondità per Salvo che, da posizione defilata, mette in difficoltà Di Bella che tocca la sfera ma non basta per evitare il raddoppio. Passa un minuto e Galletta recupera palla a centrocampo, serve Leotta che incrocia e accorcia sul 2-1, ma non c’è più il tempo. La Folgore Milazzo si prende i tre punti, mentre il Camaro, nonostante le tante palle gol, è costretto a cedere l’intera posta in palio e resta fermo a quota 30 punti, conservando comunque la vetta con ampio margine (+7 sulla Free Time). Nell’ultimo turno del girone di andata (sabato 17) i neroverdi torneranno in casa per affrontare l’Academy Sant’Agata.

Il tabellino. Folgore Milazzo-Camaro 2-1
Marcatori: 22’ st e 48’ st Salvo (F), 49’ st Leotta (C).
Folgore Milazzo: Formica, Giorgianni (12’ st Impollino), Grillo, Salvo, De Luca A., Albarella, Furnari, Iarrera, Grillo (44’ st Cirino), Coppolino, Gitto (44’ st Zenelaj). In panchina: Cuciti, Cirino, Saporita, Ficarra, Mastroeni, Pace, Zullo, Lo Presti. Allenatore: Alessandro Cosimini.
Camaro Di Bella, Santoro, De Luca E. (20’ st Capillo), Moschella, Caruso, Foti, Catalano Puma (1’ st Galletta), Quattrocchi (36’ st Sottile), Leotta, Salamone, Carpentieri (1’ st Incoronato – 29’ st Naccari). In panchina: De Pasquale, La Rocca, Crisafulli, Lanza. Allenatore: Giuseppe Cosimini.
Arbitro: D’Amico di Barcellona PG
Note – Ammoniti: Grillo (FM), Furnari (FM), Salamone (C), Caruso (C). Recupero: 2’ pt e 7’ st.

Camaro

L’undici titolare del Camaro Under 15

Gara a senso unico al “L’Ambiente Stadium” dove, per la 12^ giornata del girone D, si sono affrontate le formazioni Under 15 di Camaro e Vivi Don Bosco. Largo successo per i neroverdi, che hanno così conquistato il quarto risultato utile consecutivo e la decima vittoria stagionale. Ottimo avvio del Camaro che impiega appena 3 minuti per sfiorare il gol: Giustiniano riceva al limite, lascia a Da Silva, ma il suo destro si stampa sul palo. Al 9’ Giustiniano ruba palla, entra in area e serve un perfetto cross basso per Da Silva che colpisce male e manda sulla traversa. Al 13′ bel lancio in profondità di Licciardi per Giustiniano, leggermente lungo ma l’esterno riesce comunque a concludere: palla sul fondo. Un minuto dopo ancora Licciardi conclude dal limite, Pantè si distende e devia, arriva Giustiniano e ribadisce in rete ma un difensore salva sulla linea. Al 17’ è bravo e tenace Licciardi sulla linea di fondo, cross sul secondo palo per il tiro al volo di Abate che vale il meritato vantaggio. Un minuto dopo Da Silva entra in area e viene messo giù dal portiere: è rigore e dal dischetto Pipitone non sbaglia. Sinistro che spiazza Pantè e neroverdi sul 2-0. Il Camaro continua a spingere: Giustiniano e Liccardi sono incontenibili sulla destra, cross ancora per Abate che insacca il 3-0 da posizione ravvicinata. In poco più di metà frazione, gara già indirizzata sui giusti binari: al 29′ Pipitone per Da Silva, che difende bene palla, si gira e conclude con un diagonale di destro che sfila di un soffio. Al 30’ ci prova anche Pulejo da oltre 20 metri, ma destro di poco a lato. Al 32′ traversone di Lo Verde, Da Silva, tutto solo, colpisce di testa, ma palla ancora sul fondo. Meno di un minuto dopo, l’azione si ripete: cross di Lo Verde, questa volta Da Silva arriva alla deviazione e, da pochi passi, nonostante il tentativo di respinta di Pantè, firma il 4-0 che chiude il primo tempo.

Camaro

L’esultanza di Federico Di Nallo

Si riparte con l’immediato gol della Vivi Don Bosco: al 1′ punizione di Raimondo e destro che inganna il neo entrato La Mazza. Un episodio che non frena il Camaro, che riprende ad attaccare: al 6’ Lo Verde serve in mezzo Pulejo, ma tiro di poco fuori da posizione ravvicinata. Al 9′ Da Silva dentro per Grasso, ottimo controllo ma, all’altezza del dischetto, colpisce il palo esterno. Al 13′ i neroverdi trovano il quinto gol: angolo di Giustiniano da sinistra e colpo di testa vincente di Di Nallo. Da corner le migliori occasioni: al 15′ Pipitone pesca Lo Verde sul secondo palo, ma il sinistro al volo finisce al lato; al 21′ ancora Pipitone dalla bandierina e colpo di testa di Licciardi, ma Pantè si oppone bene. Un minuto dopo contropiede locale con Da Silva, che entra in area e impegna il portiere in diagonale; l’azione prosegue, Grasso raccoglie la sfera e, dalla linea di fondo, chiama ancora Pantè alla parata con un tiro-cross. I tanti cambi rallentano il ritmo, il Camaro gestisce con ordine l’ampio vantaggio e, senza rischiare mai nulla, ottiene altri tre punti che lanciano la squadra di mister Moschella a quota 31. I neroverdi rafforzano la seconda posizione e, nel prossimo turno, saranno di scena a Barcellona sul campo dell’Academy.

Il tabellino. Camaro-Vivi Don Bosco 5-1
Marcatori: 17’ pt e 20’ pt Abate, 18’ pt (rig.) Pipitone, 33’ pt Da Silva, 1’ st Raimondo (VdB), 13’ st Di Nallo.
Camaro: Rantuccio (1’ st La Mazza), Stima (26’ st Cubeta), Lo Verde, Pipitone, Di Nallo, Scelta (13’ st Maieli), Giustiniano (26’ st Badolato), Pulejo (23’ st Licandro), Da Silva, Licciardi, Abate (1’ st Grasso). In panchina: Dugo, Spatafora, Runza. Allenatore: Domenico Moschella.
Vivi Don Bosco: Pantè, Raimondo, Nania, Bartolone, Agrì (25’ st Isgrò), Mazzeo, Formica, Miano G. (1’ st Vento), Qadchaoui (23’ st Scilipoti), Bucca, Giunta (30’ st Miano A.). In panchina: Puliafico, Ciolaro, Grasso S., Squaddara, Maio. Allenatore: Alessandro Maio.
Arbitro: Laganà di Messina.
Note – Ammoniti: Di Nallo (C), Pantè (VdB), Vento (VdB), Agri (VdB). Recupero: 0’ pt e 2’ st.

Autori

+ posts
The following two tabs change content below.